SVIZZERA
24.01.18 - 11:190

Mobile, due svizzeri su 3 vorrebbero cambiare, però...

... prevale la pigrizia e la paura di finire dalla padella alla brace. O di essere tormentati dalla burocrazia. Così si rimane fedeli al proprio operatore

LUGANO - Paradosso e limite del cittadino elvetico, che non è soddisfatto di quel che si ritrova ma poi non osa cambiare, per pigrizia, fedeltà, timore. Due svizzeri su tre, per esempio, non sono soddisfatti del proprio abbonamento mobile, ma se lo tengono senza reclamare.

A confermarlo è un sondaggio di comparis.ch, che ha intervistato 2'500 utenti. Il 62,1% lo ha detto chiaro: offerte più interessanti e delusione davanti alle scarse prestazioni che si fanno bastare sarebbero ragioni sufficienti a "tradire" il proprio operatore. Eppure hanno attivo il medesimo contratto da almeno cinque anni.

Rinunciano a servizi migliori, a risparmi importanti anche, spesso frenati dall'idea della burocrazia che accompagna un mutamento nelle abitudini o dall'impressione che l'offerta combinata di cui sono in possesso resti comunque più comoda.

Così il 67.2% spende oltre 40 franchi al mese. Preferiti gli abbonamenti con durata contrattuale di 24 mesi, scelti dal 46,8%, anche se è in crescita la quota di coloro che preferiscono essere liberi, 34,1% (+3%). In progressione anche il consumo di dati internet, ma solo il 45,1% considera soddisfacente la qualità delle prestazioni online su smartphone.

Modesto l'utilizzo all'estero: il 71.8% usa il cellulare meno del 10%, spaventato dal roaming. Quanto agli operatori, al primo posto c'è Wingo, seguito a pari merito da M-Budget Mobile, CoopMobile e Aldi Suisse mobile. Terzo gradino per Upc e Sunrise, tutti comunque su punteggi e valutazioni "buone". 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Pepperos 3 mesi fa su tio
Sicuramente ,alla larga da Swisscom!
Tags
svizzeri
due svizzeri
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report