Keystone
SVIZZERA
14.06.21 - 16:220
Aggiornamento : 15.06.21 - 11:09

L'obbligo di annuncio dei posti vacanti non ha effetto sull'immigrazione

...e nemmeno sulla disoccupazione. Lo ha dichiarato la Segreteria di Stato dell'economia (SECO)

BERNA - Introdotto a metà 2018, l'obbligo di annunciare i posti vacanti nei settori con alti tassi di senza lavoro non ha avuto effetti significativi sulla disoccupazione e sull'immigrazione.

Lo ha indicato la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) in un rapporto, che ha anche aggiunto che l'attuazione è stata efficiente e conforme alla legge. In merito alle scarse ripercussioni su disoccupazione e immigrazione, nella relazione si sottolinea come questa sia una misura strutturale relativamente recente, nata in una fase in cui il tasso dei senza lavoro era modesto.

Di mezzo, la pandemia

L'anno scorso, comunica oggi la SECO, gli uffici regionali di collocamento (URC) hanno registrato 70'000 notifiche, per un totale di 162'000 posti di lavoro. Vi è però da ricordare che l'obbligo di segnalazione è stato sospeso per quasi dieci settimane in primavera a causa della pandemia.

Tenendo conto di tale interruzione temporanea, si ottengono valori simili al 2019. Si tratta di circa 17'000 posti per mese "attivo", precisa la SECO.

Per due terzi, edilizia e industria

Nel 2020, la maggior parte degli impieghi notificati (66%) riguardava i settori dell'edilizia e dell'industria. Logicamente in forte calo invece quelli nell'alberghiero e nella ristorazione, rami come noto colpiti duramente dalle restrizioni imposte dalle autorità per contenere il virus.

Il meccanismo ha inoltre funzionato meno bene nei settori caratterizzati da impieghi a breve termine o da un alto grado di stagionalità, come l'agricoltura e i rami alberghiero e della ristorazione. In questi campi ci sono state tendenzialmente maggiori difficoltà nel collocare le persone, mette in risalto la SECO.

Sono possibili miglioramenti

Studi esterni commissionati dalla Confederazione hanno suggerito potenziali soluzioni per perfezionare lo strumento. Ad esempio, è stato consigliato di migliorare la cooperazione fra Cantoni, così come il funzionamento della cosiddetta "Job-Room", dove chi cerca lavoro può candidarsi per un impiego cinque giorni prima che venga pubblicizzato.

Dal canto suo il Consiglio federale, che oggi ha pure diramato una nota per commentare il rapporto, ha fatto sapere di aver incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare, insieme al Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR), una sintesi dell'attuazione di tutte le misure adottate per promuovere il potenziale di manodopera residente. Il documento dovrebbe essere sottoposto al governo entro il primo trimestre 2024.

L'obbligo di annuncio dei posti vacanti agli URC è un elemento centrale dell'applicazione dell'iniziativa "Contro l'immigrazione di massa" dell'UDC. Inizialmente valeva per le professioni con una quota di disoccupati di almeno l'8% in tutta la Svizzera, tasso poi portato dal 2020 al 5%.
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
5 ore
Il weekend nero del Bitcoin
La valuta digitale ha visto il suo valore amputato di 13'000 dollari in due giorni (e non è la sola)
UNIONE EUROPEA
9 ore
Un nuovo look per l'Euro entro il 2024
Le banconote attuali hanno ormai un ventennio e la Bce sta pensando a un nuovo look: «Sono qui per restare»
SVIZZERA
12 ore
CdA di UBS: giunge al termine la Presidenza di Lukas Gähwiler
Cambio ai vertici della Banca: il dirigente ed ex Ceo sarà rimpiazzato da Markus Ronner
CANADA
15 ore
Manca personale: test Covid per impiegare i non vaccinati
Più difficile del previsto, nel mercato del lavoro canadese, l'attuazione della stringente politica governativa
MONDO
1 gior
Materie prime: raffreddamento nel 2022?
Una corrente minoritaria pensa, invece, che il rialzo sia ormai diventato strutturale
STATI UNITI
1 gior
Manca il formaggio cremoso, venditori di bagel in crisi
La domanda è aumentata anche grazie all'home office, che costringe molte persone a fare colazione a casa
STATI UNITI
2 gior
Effetto Omicron sul Pil degli Stati Uniti
Goldman Sachs ha ridotto le sue stime a 3,8% contro il precedente 4,2%: «Impatto modesto»
STATI UNITI
3 gior
I dipendenti Google rimarranno ancora a casa
Il rientro in ufficio, che era stato pianificato per gennaio, è stato nuovamente rimandato
STATI UNITI / SVIZZERA
3 gior
USA: la Svizzera non è più considerata «manipolatore di cambi»
Il Dipartimento del tesoro continuerà però a guardare con occhio critico gli interventi della Banca Nazionale Svizzera
MONDO
3 gior
Per più di metà dei manager, «il telelavoro incrementa la produttività»
Lo sostengono circa il 57% di oltre 4'000 manager di 26 Paesi, interpellati durante un sondaggio della società PwC
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile