KEYSTONE
Il direttore generale della Posta Roberto Cirillo teme l'impatto dell'eventuale privatizzazione di Postfinance sulla rete degli uffici postali.
SVIZZERA
22.02.21 - 09:230

La privatizzazione di Postfinance «avrà un impatto enorme sulla rete degli uffici postali»

Il direttore generale Roberto Cirillo esclude rischi finanziari a lungo termine per La Posta

BERNA - Il direttore generale della Posta Roberto Cirillo teme l'effetto che una eventuale privatizzazione di Postfinance - auspicata un mese fa dal Consiglio federale - potrebbe avere sugli uffici postali in Svizzera.

Lo ha dichiarato nel corso di un'intervista alla Neue Zürcher Zeitung. «La rete postale consente depositi e prelievi di contante oltre a essere raggiungibile in 20 minuti a piedi o con i mezzi pubblici» e parte dei servizi di pagamento viene delegato alla Posta, contribuendo così al sostentamento della rete postale. «Se si perdono questi circa 300 milioni di franchi, si avrà un enorme impatto» sul numero degli uffici.

«Nell'estate del 2019, le nostre indagini hanno rivelato che la Posta potrebbe effettivamente affrontare difficoltà finanziarie a partire dal 2025. Abbiamo reagito con la nostra nuova strategia e fatto i passi necessari nel settore della logistica. Come andranno le cose con Postfinance non è nelle nostre mani. Poiché la legge non le consente di concedere prestiti e mutui, il modello di business ha raggiunto i suoi limiti» spiega ancora Cirillo. «Con la privatizzazione, il divieto di prestito e prestito ipotecario verrebbe abolito. Per Postfinance, tuttavia, questa sarebbe solo una soluzione a medio-lungo termine. Ci vorrebbero circa dieci anni per costruire l'attività di prestito. Se si vuole dare all'istituto un nuovo proprietario, i politici devono prima chiarire quale dovrebbe essere il mandato di fornitura di base per le operazioni di pagamento in futuro».

Il manager esclude però rischi finanziari per La Posta. «Posso garantire che saremo in grado di garantire il servizio postale di base con la nostra strategia a lungo termine. Tuttavia, ciò richiede investimenti per tre miliardi di franchi».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
UNIONE EUROPEA
1 ora
Dalla Commissione europea, 300 miliardi per i Paesi in via di sviluppo
Il piano si chiama "Global Gateway" vuole essere «una scelta positiva per lo sviluppo delle infrastrutture»
REGNO UNITO
4 ore
Per l'antitrust britannico, Zuckerberg deve vendere Giphy
La popolare tastiera virtuale per GIF era stata acquistata da Facebook nel 2020 per 400 milioni
STATI UNITI
6 ore
Cyber Monday, l'anno scorso era andata meglio
Gli analisti sono però convinti che si andrà incontro a vendite record durante le vacanze
MONDO
8 ore
L'impatto di Omicron sull'economia: i quattro scenari di Goldman Sachs
Nel caso peggiore potrebbe causare una frenata dello 0,4%, ma si azzarda anche un'ipotesi ottimistica
AUSTRALIA
11 ore
Westpac e quelle spese addebitate ai clienti deceduti
Clienti trattati in malo modo? Il gigante bancario Westpac è finito nei guai, e dovrà sborsare più di 130 milioni
TICINO / SVIZZERA
14 ore
I lingotti ticinesi di PAMP si fondono... con MKS
La nuova azienda impiegherà circa 270 persone in tutta la Svizzera, di cui 200 in Ticino
Francia
1 gior
Wish è stato bannato dai motori di ricerca
La decisione arriva in seguito al rilevamento di un numero ingente di prodotti non conformi alla legge e pericolosi
STATI UNITI
1 gior
Jack Dorsey non è più a capo di Twitter
Il creatore del celebre social abbandona la poltrona di Ceo sostituito dal CTO Parag Agrawal
SVIZZERA
1 gior
Black Friday, quest'anno meno acquisti rispetto al 2020
Le difficoltà di approvvigionamento possono aver pesato sul più grande evento promozionale dell'anno
SVIZZERA
1 gior
Domanda alta, offerta bassa: schizzano i prezzi di beni e servizi
I prezzi sono cresciuti, e pesano in particolare i combustibili: la benzina fa registrare un +26,3% su base annua
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile