KEYSTONE
Il direttore generale della Posta Roberto Cirillo teme l'impatto dell'eventuale privatizzazione di Postfinance sulla rete degli uffici postali.
SVIZZERA
22.02.21 - 09:230

La privatizzazione di Postfinance «avrà un impatto enorme sulla rete degli uffici postali»

Il direttore generale Roberto Cirillo esclude rischi finanziari a lungo termine per La Posta

BERNA - Il direttore generale della Posta Roberto Cirillo teme l'effetto che una eventuale privatizzazione di Postfinance - auspicata un mese fa dal Consiglio federale - potrebbe avere sugli uffici postali in Svizzera.

Lo ha dichiarato nel corso di un'intervista alla Neue Zürcher Zeitung. «La rete postale consente depositi e prelievi di contante oltre a essere raggiungibile in 20 minuti a piedi o con i mezzi pubblici» e parte dei servizi di pagamento viene delegato alla Posta, contribuendo così al sostentamento della rete postale. «Se si perdono questi circa 300 milioni di franchi, si avrà un enorme impatto» sul numero degli uffici.

«Nell'estate del 2019, le nostre indagini hanno rivelato che la Posta potrebbe effettivamente affrontare difficoltà finanziarie a partire dal 2025. Abbiamo reagito con la nostra nuova strategia e fatto i passi necessari nel settore della logistica. Come andranno le cose con Postfinance non è nelle nostre mani. Poiché la legge non le consente di concedere prestiti e mutui, il modello di business ha raggiunto i suoi limiti» spiega ancora Cirillo. «Con la privatizzazione, il divieto di prestito e prestito ipotecario verrebbe abolito. Per Postfinance, tuttavia, questa sarebbe solo una soluzione a medio-lungo termine. Ci vorrebbero circa dieci anni per costruire l'attività di prestito. Se si vuole dare all'istituto un nuovo proprietario, i politici devono prima chiarire quale dovrebbe essere il mandato di fornitura di base per le operazioni di pagamento in futuro».

Il manager esclude però rischi finanziari per La Posta. «Posso garantire che saremo in grado di garantire il servizio postale di base con la nostra strategia a lungo termine. Tuttavia, ciò richiede investimenti per tre miliardi di franchi».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
4 ore
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
MONDO
21 ore
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
22 ore
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
1 gior
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
SVIZZERA
1 gior
«La Svizzera non deve temere carenze di approvvigionamento»
Secondo il presidente di Galliker Transport, nel nostro paese la situazione è migliore rispetto al resto d'Europa
GERMANIA
1 gior
«L'Europa è particolarmente esposta ai cambiamenti»
Lo ha detto Christine Lagarde, presidente della Bce, nell'ambito della conferenza "La globalizzazione dopo la pandemia"
MONDO
1 gior
La corsa dei Bitcoin non si arresta
La criptovaluta è salita a oltre 62'000 dollari
SVIZZERA
2 gior
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Regno Unito
3 gior
Banksy: 25 milioni per l'opera che si è distrutta all'ultima asta
Si tratta della nota "Girl With Balloon", la cui metà inferiore è rimasta "triturata" nel 2018
MONDO
3 gior
Scatto del bitcoin, si riporta a quasi 60'000 dollari
La criptovaluta gode del vento in poppa dell'atteso via libera, negli Stati Uniti, del suo primo ETF sui futures
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile