Tamedia
SVIZZERA
08.02.21 - 09:580
Aggiornamento : 10:21

La Postcard si unirà alla Mastercard (e si potrà usare anche all'estero)

La novità sarà introdotta il prossimo anno per i clienti di Postfinance

Il CEO parla della prevista privatizzazione, ritenendolo un buon passo che avrà però un costo

ZURIGO - PostFinance è pronta a offrire un servizio universale anche una volta che sarà privatizzata, ma quest'offerta avrà un costo e il suo prezzo va stabilito prima, a beneficio degli investitori. Lo afferma il Ceo Hansruedi Köng, commentando i progetti del Consiglio federale.

In un'intervista pubblicata oggi dal Tages Anzeiger e altre testate consorelle il dirigente ha parole positive per i piani del governo. «È un buon segno che il Consiglio federale veda la necessità di agire. Ha identificato i giusti punti di intervento. Il divieto di credito deve essere eliminato, c'è bisogno di una discussione sui servizi di base e sulla privatizzazione». Quest'ultimo passo secondo Köng economicamente ha buone chance: ma «politicamente non voglio avanzare previsioni», aggiunge. A suo avviso sul tema del servizio universale serve un «dialogo costruttivo».

Ma la Svizzera ha bisogna di un'ulteriore banca privata? «PostFinance già esiste. La questione è se dobbiamo darle la possibilità di svilupparsi o se dobbiamo ridurla a un apparato statale che impegna sei miliardi di franchi di capitale e non rende quasi niente».

«La questione del mandato del servizio universale deve essere chiarita prima della privatizzazione», prosegue il manager il cui stipendio - non lontano da un milione di franchi, il doppio di quello di un consigliere federale - è spesso oggetto di discussione. «Questo compito è un fattore di costo importante per noi oggi. PostFinance può continuare a svolgere un mandato di base anche dopo la privatizzazione. Ma deve anche essere chiaro a quali condizioni. Gli investitori dovrebbero poterle conoscere».

«Il costo netto del servizio universale della Posta è di circa 280 milioni di franchi e una parte sostanziale di questo è rappresentata dal traffico dei pagamenti», prosegue il dirigente della filiale del gigante giallo. Una volta privatizzata, PostFinance potrebbe puntare per esempio sui mutui. «A medio termine ipotizziamo un volume ipotecario di circa 50 miliardi di franchi. Se potessimo aumentare il nostro margine su questo dello 0,4%, guadagneremmo 200 milioni di franchi in più all'anno. Allora la banca sarebbe anche interessante per gli investitori».

Intanto l'autorità di vigilanza Finma chiede di migliorare la situazione dei mezzi propri e PostFinance vorrebbe ridurre il bilancio: facendo passare alla cassa i clienti. «Abbiamo per esempio poco tempo fa abbassato la soglia oltre la quale si pagano interessi negativi». Un piccolo miglioramento per il consumatore arriverà per contro sul fronte della carta PostFinance, nei pagamenti all'estero. «Dal prossimo anno sarà combinata con le funzioni della Mastercard di debito accettata a livello internazionale».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
2 ore
Undici Picasso all'asta per 110 milioni di dollari
Si tratta di opere che ornavano il noto Bellagio Hotel, a Las Vegas
NIGERIA
4 ore
eNaira, la Nigeria lancia la sua moneta virtuale
Si tratta della forma digitale della Naira, la moneta fisica nazionale
MONDO
23 ore
Mai così tante persone sui social media
Spicca la crescita di TikTok, che è riuscita a raggiungere più di un miliardo di utenti in soli cinque anni
REGNO UNITO
1 gior
«Siamo alla fine dell'esame, e il tempo sta per scadere»
Riguardo al clima rimangono le domande più difficili, e non c'è tempo. Lo sostiene il deputato Alok Sharma
SVIZZERA / MONDO
2 gior
Il (breve) sorpasso del bitcoin sul franco svizzero
Il traguardo, in termini di capitalizzazione di mercato, è stato raggiunto durante il recente scatto della criptovaluta
DANIMARCA
2 gior
La casa di "Mamma ho perso l'aereo" in versione LEGO
Il set, in vendita da novembre, comprende ben 3'995 pezzi, e cinque personaggi
Francese
2 gior
Big John è stato battuto all'asta per 6,6 milioni di euro
È il più grande triceratopo mai rinvenuto. Vissuto 66 milioni di anni fa, oggi ha trovato la sua nuova casa
STATI UNITI
3 gior
Elon Musk potrebbe essere il primo “trilionario” della storia
A permettere al magnate americano di superare la soglia dei dodici zeri la crescente fortuna della sua SpaceX
STATI UNITI
3 gior
Più di Instagram e WhatsApp, l'offerta "monstre" è per Pinterest
PayPal starebbe valutando l'acquisizione del social network fotografico per circa 39 miliardi di dollari.
SVIZZERA
3 gior
Decathlon aprirà a Zermatt la sua prima filiale di montagna
L'attività di noleggio di sci e biciclette costituirà una parte centrale del business
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile