Depositphotos (GaudiLab)
La rete 3G dovrebbe sopravvivere fino al 2024.
SVIZZERA
07.05.20 - 20:200

Gli operatori vogliono tenere ancora la rete 3G

L'abbandono definitivo non dovrebbe avvenire prima del 2024

ZURIGO - Non è ancora venuto il momento del funerale per la rete 3G. Gli operatori di telefonia mobile in Svizzera intendono mantenerla ancora per qualche anno, al contrario di quanto accadrà in Germania.

Su suolo tedesco, Vodafone prevede infatti di rinunciare al 3G da giugno 2021. La società britannica vuole così guadagnare spazio per la tecnologia 4G, giudicando l'antenato di quest'ultima non più al passo coi tempi e ormai poco utile.

Diversa invece la situazione in Svizzera. Swisscom intende rimanere fedele al 3G almeno fino al termine del 2024, ha detto all'agenzia finanziaria AWP Armin Schädeli, portavoce del leader elvetico delle telecomunicazioni.

Stessa filosofia per il CEO di Salt Pascal Grieder, secondo cui per altri tre anni il 3G potrà dormire sonni tranquilli. «Stiamo disattivando il 2G», ha però precisato il manager. Una misura che pure Swisscom aveva anticipato l'anno scorso per fine 2020.

In casa Sunrise invece, insieme al fornitore di apparecchiature di rete Huawei, è stata sviluppata una soluzione che permette pure al 2G di restare attivo. «Grazie a un software offriremo servizi di telefonia mobile con questa tecnologia almeno fino a fine 2022», ha spiegato il portavoce dell'azienda Rolf Ziebold.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 anno fa su tio
Ridicolo! Avanti con il 5G, é il nostro futuro!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
1 ora
La BNS «non può limitarsi ai criteri ambientali»
Lo ha dichiarato Andrea Maechler, membro della Direzione generale della Banca Nazionale Svizzera
CINA
5 ore
L'effetto domino fra i palazzi in Cina
Evergrande sull'orlo della bancarotta ma non sarebbe l'unica in un settore immobiliare con un gigadebito da capogiro
ITALIA
16 ore
Duemila giocattoli su tre piani
Fao Schwarz sbarca a Milano: il famoso negozio apre domani in Piazza Cordusio
CINA
18 ore
Il cielo è il limite? Non per i grattacieli cinesi
Le autorità hanno vietato la costruzione dei palazzi nei quartieri storici e nei siti del patrimonio culturale
SVIZZERA
20 ore
Niente paura: «A Natale i giocattoli non mancheranno»
Franz Carl Weber ha giocato d'anticipo con le ordinazioni. La situazione è un po' più tesa sul fronte dell'elettronica
CANTONE
22 ore
Il successo riassunto in 101 storie
Presentato il libro che raccoglie le storie di chi concretamente ha contribuito ad arricchire il nostro cantone.
ITALIA
23 ore
Il primo sciopero del sindacato dei lavoratori da remoto
La protesta della Smart Worker Union è incentrata sulle linee guida nella pubblica amministrazione
SVIZZERA
1 gior
Prospettive economiche: analisti meno fiduciosi
Cresce la prudenza a riguardo del futuro della congiuntura elvetica
Regno Unito
1 gior
Foto di cibo e non alimenti veri per riempire gli scaffali vuoti
Reparti troppo grandi o penuria nell’approvvigionamento: così i supermercati britannici ci “mettono la pezza”
SVIZZERA
1 gior
«Prima costavano 80 centesimi, adesso anche 300 franchi»
La crisi dei chip raccontata dall'interno di un'azienda svizzera colpita: «Sono settimane che le macchine sono spente».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile