Immobili
Veicoli
Keystone
Francia
10.10.21 - 16:500

Da gennaio niente più frutta e verdura pre-confezionata nei supermercati

In linea con la legge anti spreco, è stato deciso quali saranno i prodotti freschi che non potranno essere imballati

PARIGI - Avvolgere la frutta nel cellophane: una pratica che ha sempre fatto molto discutere ambientalisti e non. E a cui la Francia ha voluto dare una risposta definitiva. Da gennaio 2022, e gradualmente negli anni successivi, i reparti orto-frutta dei supermercati diranno addio alla plastica.

Lo scorso mese di gennaio il Parlamento francese ha adottato la legge anti spreco, volta a impedire, per esempio, l'obsolescenza programmata e la distruzione di beni non alimentari invenduti da parte delle piattaforme online a partire dal 2022. Martedì verrà approvato un nuovo decreto che ha come oggetto frutta e verdura. Da gennaio del prossimo anno verrà vietato ai supermercati di confezionare per la vendita tutta una serie di prodotti freschi.

La lista completa è stata pubblicata sul settimanale Le Journal du dimanche. Saranno interessati dal decreto ad esempio le banane, i cetrioli, i kiwi, le mele e le pere. Come anche le patate, i peperoni, le melanzane e le zucchine. Questo a meno che non siano venduti in confezioni da almeno un chilo e mezzo.

Poi a giugno 2023 verrà istituito un bando anche per tutti quegli alimenti che presentano un rischio di deterioramento più rapido rispetto agli altri. Questi sono ad esempio i pomodorini, le pesche e i fagiolini. A giugno 2026 scadrà invece il tempo anche per tutti i frutti rossi. Questi due gruppi hanno più tempo rispetto agli altri così da permettere alle industrie di trovare delle valide alternative alla plastica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
3 ore
Thomas Oetterli scende dall'ascensore e se ne va
Il CEO di Schindler ha annunciato le proprie dimissioni «con effetto immediato»
UNIONE EUROPEA
8 ore
Unione Europea, niente etichetta di “energia verde” per il nucleare
Lo hanno deciso gli esperti. Il motivo? È a emissioni zero, ma non impatto zero. Bocciato (con riserva) il gas naturale
STATI UNITI
11 ore
Rallenta la crescita degli abbonati, tonfo di Netflix a Wall Street
A pesare è anche l'agguerrita concorrenza e la riapertura dell'economia
SVIZZERA
12 ore
Galaxus aggiunge Decathlon al suo assortimento
Durante la pandemia è cresciuta la domanda di articoli sportivi, ha spiegato il rivenditore
STATI UNITI
1 gior
Instagram e la nuova offerta a pagamento
È in fase di test una funzionalità che permette agli utenti di abbonarsi a dei profili e accedere a contenuti esclusivi
FRANCIA / GERMANIA
1 gior
Il nucleare? «Non è un'energia né sostenibile né economica»
Il segretario di stato tedesco per l'ambiente Stefan Tidow ha espresso la propria contrarietà
MONDO
1 gior
Twitter, un bollino rosso contro le fake news Covid
Arriva l'etichetta "Fuorviante" per contraddistinguere i contenuti «indiscutibilmente falsi o ingannevoli»
STATI UNITI
1 gior
L'improvviso interesse di Google per le criptovalute
La compagnia ha annunciato di aver creato una nuova divisione blockchain, guidata dal vicepresidente Venkataraman
CINA
1 gior
Cina, carbone e promesse di un calo delle emissioni non rispettate
A metà 2021 il governo di Xi Jinping ha messo in atto delle misure drastiche che hanno retto solo fino a ottobre
MONDO
2 gior
WEF, sale il pressing per "carbon tax" e uno stop ai sussidi
Al meeting virtuale si alzano le voci per la svolta nelle politiche climatiche. Le parole di Bill Gates e John Kerry
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile