Immobili
Veicoli
Depositphotos (Kzenon)
L'industria alimentare britannica pensa ai detenuti per risolvere la crisi degli impieghi nel settore.
REGNO UNITO
23.08.21 - 16:300

Manca personale nell'industria alimentare: si pensa di ricorrere ai detenuti

Ci sono decine di migliaia d'impieghi vacanti, con problemi nelle forniture già evidenti

LONDRA - L'industria alimentare è in cerca di detenuti ed ex-detenuti per colmare i vuoti del personale causati dalla Brexit e dalla pandemia.

L'associazione di categoria che rappresenta macelli, macellai e trasformatori si è rivolta direttamente al ministero della Giustizia britannico, così da stabilire una procedura che permetta il reclutamento attraverso un programma che consente ai detenuti di svolgere un lavoro retribuito in un giorno di permesso. 

«Gran parte dell'industria alimentare sta affrontando una crisi di reclutamento» ha dichiarato al quotidiano britannico Guardian Tony Goodger, dell'Associazione dei fornitori indipendenti di carne. «Il consiglio che abbiamo ricevuto dal ministero degli Interni è che la forza lavoro interna del Regno Unito dovrebbe avere la priorità». Ma, aggiunge, il reclutamento «rimane una sfida». Sono state interpellati anche enti di beneficenza per ex militari, ma con lo stesso esito: «I numeri sono bassi». 

L'industria alimentare «non sta lasciando nulla d'intentato» ma la carenza di personale sta già avendo delle conseguenze: la catena Nando's ha dovuto chiudere un decimo dei suoi ristoranti a causa della carenza di pollo. L'associazione di categoria ha avvertito che un posto di lavoro su sei è attualmente vacante, a causa della Brexit e del ritorno in Europa dei lavoratori del settore. Non è escluso che ci possano essere dei problemi con l'approvvigionamento delle forniture di tacchino per il prossimo Natale.

La British Meat Processors Association ha indicato, da parte sua, che ci sono più di 10mila impieghi in attesa di essere assegnati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
SVIZZERA
24 min
Gioielli e orologi spingono il lusso: volano le vendite di Richemont
Il colosso ginevrino ha registrato un aumento del 32% delle vendite su base annua
SVIZZERA
12 ore
Responsabilità digitale delle aziende, la prima etichetta è svizzera
L'obiettivo del marchio? Far sentire i clienti sicuri nell'uso della tecnologia digitale
SPAGNA
14 ore
Vai a vivere da solo? Lo Stato ti aiuta con 250 euro al mese
Il Governo spagnolo ha deciso di andare incontro ai giovani che tentano di vivere in maniera indipendente
STATI UNITI
17 ore
Warcraft, Call of Duty, Candy Crush: ora è tutto di Microsoft
Una decisione per investire ulteriormente sui videogiochi, ma anche sullo sviluppo del metaverso
STATI UNITI
18 ore
Quelle antenne 5G fuori dagli aeroporti che preoccupano le compagnie Usa
Rischiano di interferire con radar e altimetri, rendendo l'atterrare col maltempo difficile: «Rischiamo lo stop totale»
SVIZZERA
21 ore
Le vendite di cioccolato tornano ai livelli pre-Covid
Nel 2021 i ricavi di Lindt & Sprüngli hanno raggiunto i 4,6 miliardi di franchi
SVIZZERA
22 ore
Oltre 200 milioni di pacchi in un solo anno, è record
Il gigante giallo ha pur creato 809 nuovi impieghi a tempo pieno nel 2021
SVIZZERA
1 gior
La prima intervista ad Axel Lehmann: «Io un presidente di transizione? Lasciatemi lavorare»
Le parole del nuovo “boss” del Cda di Credit Suisse in un'intervista: «La strategia non cambierà»
ASIA
1 gior
Tornano a circolare i treni tra Cina e Corea del Nord
È dall'inizio della pandemia che Pyongyang aveva chiuso del tutto i propri confini
LE FOTO
EMIRATI ARABI UNITI
1 gior
"Enigma", il misterioso diamante nero va all'asta
Le sue origini? Ancora enigmatiche, potrebbe essersi formato quando un meteorite ha colpito la Terra
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile