Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Wilfredo Lee)
La Federal Trade Commission ha ripresentato la sua causa antitrust contro Facebook.
STATI UNITI
19.08.21 - 18:470

La Federal Trade Commission ha ripresentato la sua causa antitrust contro Facebook

L'agenzia richiede al colosso di vendere Instagram e WhatsApp

WASHINGTON - Giovedì la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti ha ripresentato, seppure in forma modificata, la sua denuncia contro Facebook a una corte federale statunitense. Il colosso del web è accusato di aver infranto la legge antitrust e di mantenere illegalmente il potere di monopolio.

L'agenzia federale aveva intentato una causa lo scorso mese di dicembre: Facebook è accusata di aver sfruttato la sua posizione dominante per tenere a bada i concorrenti più piccoli. Lo scorso mese di giugno il giudice James Boasberg della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia ha dichiarato che la denuncia originale della FTC non è riuscita a fornire le prove del fatto che Facebook avesse un effettivo potere monopolistico nel mercato dei social network.

La nuova denuncia - L'agenzia, spiega l'agenzia stampa Reuters, ha richiesto al tribunale di ordinare a Facebook di vendere Instagram (acquistato nel 2012 per un miliardo di dollari) e WhatsApp (acquisito nel 2014 per 19 miliardi di dollari). La FTC ha chiesto inoltre al tribunale di richiedere a Facebook di ottenere l'approvazione preventiva per future acquisizioni e di cessare ogni comportamento anticoncorrenziale. Nella denuncia si legge: «Nonostante abbia causato una significativa insoddisfazione dei clienti, Facebook ha goduto di enormi profitti per un lungo periodo di tempo, suggerendo sia che ha il potere di monopolio sia che i suoi rivali diretti sui social network non sono in grado di superare le barriere all'ingresso e sfidare il suo dominio».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
10 ore
Stop al gas russo? Eurozona a rischio recessione
Fitch rileva il pericolo per la fine dell'anno o per l'inizio del 2023
GINEVRA
11 ore
Richemont in crescita, ma il ritorno della pandemia in Cina preoccupa
Malgrado la prudenza legata all'evoluzione del mercato cinese, il colosso del lusso registra un ottimo risultato.
MONDO
13 ore
Il test di TikTok: i videogiochi nelle chat
L'obiettivo? Aumentare il tempo che le persone passano sulla piattaforma
RUSSIA
16 ore
La Russia mette sul piatto 25 milioni di tonnellate di grano
I tentativi di «trasferire infondatamente» sulla Russia le responsabilità delle carenze alimentari «sono sacrileghi»
SVIZZERA/RUSSIA
18 ore
Zurich estrae una costola russa
La nuova attività cambierà nome e opererà in modo indipendente
SVIZZERA
1 gior
Sunrise UPC diventa Sunrise
Il nuovo luogo aziendale comprende un'alba stilizzata
RUSSIA
1 gior
Conto sequestrato, Google Russia verso la bancarotta
La filiale del colosso del web continuerà tuttavia a fornire gratuitamente i suoi servizi nel Paese
STATI UNITI
1 gior
Wall Street, le cause di un mercoledì nerissimo
La grande distribuzione è in difficoltà e gli investitori sono in allerta e si chiedono: «Ci sarà il prossimo?»
SVIZZERA
1 gior
Julius Bär regge, ma la filiale di Mosca sarà chiusa
Il gruppo ha mantenuto la redditività nei primi mesi del 2022
GRIGIONI
2 gior
La crisi ucraina condiziona il WEF di Davos
In collegamento da Kiev inaugurerà il forum il presidente Zelensky. Assenti invece i rappresentanti russi.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile