Reuters
STATI UNITI
04.08.21 - 08:270

Amazon investe nella "seconda vita" delle merci

Il colosso ha presentato due programmi di logistica destinati a piccoli e medi rivenditori

NEW YORK - Amazon presenta due nuovi programmi di logistica per rendere più semplice alle piccole e medie imprese rivendere gli articoli restituiti dai clienti o le scorte in eccesso, dando una seconda vita ai prodotti (secondo le stime più di 300 milioni).

Lo rende noto il colosso delle vendite online sottolineando che questi programmi «sono parte del duplice impegno di Amazon sia verso i partner di vendita» che hanno comunque valore dalla vendita sul sito «che verso la sostenibilità» danno una seconda vita a più prodotti. Un aiuto alla «riduzione dell'impatto del cambiamento climatico sulle generazioni future», ha dichiarato Libby Johnson McKee, responsabile a livello mondiale della divisione Amazon Returns, ReCommerce and Sustainability e un investimento «per costruire un'economia circolare, massimizzare il riuso e ridurre il nostro impatto sul pianeta».

Il programma "Liquidazione di Logistica di Amazon", attivo negli Stati Uniti, in Italia, Germania, Francia, Spagna e presto anche in Regno Unito, offre ai partner di vendita di Amazon l'opportunità di usufruire del canale di liquidazione all'ingrosso di Amazon per avere comunque un ritorno dai prodotti resi e in eccesso. I partner di vendita che vogliono rivendere gli articoli restituiti possono approfittare anche del programma "Valutazione e rivendita di Logistica di Amazon", disponibile nel Regno Unito, e lo sarà negli Stati Uniti entro fine anno, e in Germania, Francia, Italia e Spagna dall'inizio del 2022, che consente di scegliere di vendere come "usati" gli articoli restituiti su Amazon.

I partner di vendita possono impostare il prezzo degli articoli in base alla condizione e gestire le promozioni e le vendite utilizzando i loro processi esistenti. Questi programmi si affiancano alle altre iniziative di sostenibilità di Amazon, fra cui l'impegno dell'azienda a raggiungere zero emissioni nette di Co2 entro il 2040 e il 100% di energia rinnovabile entro il 2025.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
REGNO UNITO
17 ore
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
1 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
REGNO UNITO
1 gior
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
1 gior
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
CINA
1 gior
Scadenza mancata, Evergrande verso il default
Non ha avuto luogo un pagamento di 83,5 milioni in scadenza ieri, la situazione si fa sempre più cupa
SVIZZERA
2 gior
Sunrise-UPC verso un marchio unico
Lo ha affermato il CEO dell'azienda nata dalla fusione tra Sunrise e UPC, André Krause
SVIZZERA
2 gior
Cinque aziende famigliari svizzere nella Top 100 globale
Quella che occupa la posizione più alta è Roche, al 16esimo posto
UNIONE EUROPEA
2 gior
La mossa europea: un caricatore unico per tutti i dispositivi
Oltre al caricabatterie comune, «non vanno più venduti» nuovi cavi per ogni dispositivo acquistato
STATI UNITI
2 gior
Porti californiani invasi dalle merci
Dopo un drastico cale delle importazioni, il mercato è ripartito alla grande
SVIZZERA
2 gior
Con un nuovo lockdown «sparirebbe una piccola impresa su cinque»
Per il 19% degli imprenditori un nuovo confinamento significherebbe quasi sicuramente la chiusura definitiva
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile