AFP
MONDO
29.07.21 - 15:310

Oggi è (già) l'Earth Overshoot Day

Lanciata anche una campagna "100 giorni di Possibilità" in vista della COP26

NEW YORK - Cade oggi, 29 luglio, l'Earth Overshoot Day, vale a dire il giorno in cui abbiamo sfruttato tutte le risorse naturali per il 2021. Da domani saremo in credito con il nostro pianeta: questo deficit viene gestito consumando le scorte delle risorse ecologiche e accumulando i rifiuti, soprattutto anidride carbonica. Tra le cause principali Global Footprint Network, l'organizzazione che calcola l'impronta ecologica, rammenta le risorse consumate da ogni individuo e la deforestazione. 

In particolare il team di ricerca dell'Earth Overshoot Day ha concluso che rispetto al 2020, si è verificato un aumento del 6,6% dell'impronta ecologica globale (nel 2020 erano risultate del 5,8% inferiori al 2019 a causa della pandemia). Male anche le foreste, che nel 2021 hanno perso lo 0,5% della biocapacità forestale globale. 

L'anno scorso la ricorrenza era caduta il 22 agosto, grazie anche alla pandemia che aveva fermato, anche se per poco, le industrie. Ma il confronto con gli anni passati è piuttosto impietoso: nel 1970 la giornata cadeva il 29 dicembre. 

100 Giorni di Possibilità - E proprio oggi, quando mancano 100 giorni al summit COP26 di Glasgow, viene lanciata la campagna "100 Giorni di Possibilità". L'iniziativa, presentata dagli esperti di sostenibilità del Global Footprint Network e dell'Agenzia per la Protezione Ambientale scozzese, vuole divulgare «soluzioni collaudate e scalabili che contribuiscano a portare l'impronta ecologica dell'umanità in equilibrio con le risorse biologiche che gli ecosistemi naturali del pianeta possono rigenerare in modo sostenibile». 

Da oggi sino all’inizio della COP26, il sito 100DaysofPossibility.org presenterà ogni giorno una di queste soluzioni. Esempi di opportunità per spostare la data – #MoveTheDate – includono la riduzione dei rifiuti alimentari, la gestione dei refrigeranti, i sistemi alimentari a filiera corta, l’energia intelligente, il cemento a basso contenuto di carbonio, politiche di sviluppo locale incentrate sul monitoraggio dell’impronta ecologica e l’ecoturismo a basso impatto ambientale.

«Indipendentemente da ciò che verrà deciso alla Conferenza delle Parti sul cambiamento climatico (COP26), non c’è alcun beneficio nell’aspettare di agire», sostiene Laurel Hanscom, CEO del Global Footprint Network. «La pandemia ha dimostrato che la nostra società può cambiare rapidamente di fronte al disastro. Ma esserci fatti cogliere impreparati ha portato grandi costi umani ed economici. Nell’immediato futuro, abbiamo probabilmente davanti a noi cambiamenti climatici e scarsità di risorse; pertanto gli individui, le istituzioni e i governi che si preparano sin da adesso, se la caveranno meglio. Il consenso globale non è un prerequisito per riconoscere i rischi che ci attendono. Agiamo quindi con decisione ora, ovunque ci troviamo», ha aggiunto.

TOP NEWS Economia
STATI UNITI
2 ore
Trova alcune falle nel sistema operativo iOS, ma Apple lo ignora
Lo sviluppatore anonimo ha reso pubblici i bug riscontrati con il programma "bug bounty"
COREA DEL SUD
5 ore
La Corea del Sud sta pensando seriamente di vietare il consumo di carne di cane
Alla base ci sono motivi di immagine ma anche perché la pietanza, molto popolare nella tradizione, ormai non piace più
SVIZZERA
6 ore
Più donne nei Cda delle aziende dell'SMI
La Svizzera resta sempre il fanalino di coda, insieme alla Spagna
SVIZZERA
9 ore
La liquidazione di Swissair è costata oltre 300 milioni di franchi
La procedura è nella sua fase finale, ma non è ancora possibile prevedere una data definitiva
REGNO UNITO
2 gior
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
2 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
REGNO UNITO
3 gior
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
3 gior
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
CINA
3 gior
Scadenza mancata, Evergrande verso il default
Non ha avuto luogo un pagamento di 83,5 milioni in scadenza ieri, la situazione si fa sempre più cupa
SVIZZERA
3 gior
Sunrise-UPC verso un marchio unico
Lo ha affermato il CEO dell'azienda nata dalla fusione tra Sunrise e UPC, André Krause
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile