DEPOSITPHOTOS
Multa da 5 milioni di euro ad Autostrade per l'Italia per non aver abbassato i pedaggi nonostante i lavori e i gravi disagi su vari tratti della rete.
ITALIA
26.03.21 - 09:270
Aggiornamento : 11:42

Multa da cinque milioni di euro per Autostrade per l'Italia

La società è stata ritenuta colpevole di aver mantenuto inalterati i pedaggi, nonostante i gravi disagi su vari tratti

ROMA - L'autorità antitrust italiana ha sanzionato con una multa di cinque milioni di euro Autostrade per l'Italia (Aspi) per pratica commerciale scorretta.

Secondo l'autorità, la società «non ha adeguato né ridotto il pedaggio nei tratti in cui si registrano critiche e persistenti condizioni di fruibilità del servizio autostradale con lunghe code e tempi di percorrenza elevati, causati dalle gravi carenze da parte della società nella gestione e nella manutenzione delle infrastrutture che hanno richiesto interventi straordinari per la messa in sicurezza».

L'Antitrust ha accertato una pratica commerciale scorretta in relazione ad alcune condotte attuate sulle autostrade A/16 Napoli-Canosa, A/14 Bologna-Taranto, A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce e, per le parti di sua competenza, A/7 Milano-Serravalle-Genova, A/10 Genova-Savona-Ventimiglia e A/12 Genova-Rosignano.

In particolare, spiega una nota, l'Autorità ha appurato una consistente riduzione delle corsie di marcia e/o specifiche limitazioni, per lunghi tratti, della velocità massima consentita. Ciò ha comportato «un notevole disservizio e un forte disagio ai consumatori in termini di code, di rallentamenti e quindi di tempi di percorrenza molto più elevati, senza prevedere un adeguamento o una riduzione dell'importo richiesto a titolo di pedaggio ai consumatori».

Secondo l'Autorità gli elementi raccolti hanno evidenziato che, negli ultimi due anni, i tratti autostradali in questione sono stati spesso interessati da consistenti disagi nella viabilità e nella regolare fluidità della circolazione, a causa di gravi carenze da parte della società nella gestione e nella manutenzione delle infrastrutture a essa affidate in concessione e ai conseguenti massicci interventi di manutenzione straordinaria e di messa in sicurezza di numerose tratte autostradali. I disagi si sono verificati, in particolare, nell'area ligure e abruzzese-marchigiana, determinando altresì gravi danni all'economia, soprattutto nei settori secondario e terziario e alle imprese di trasporto, per i maggiori tempi di percorrenza degli operatori e i riflessi sulle imprese destinatarie delle merci.

Per l'Antitrust quel che accade è «pienamente ascrivibile alla responsabilità di Aspi e integra una pratica commerciale scorretta in violazione degli articoli 20, 22, 24 e 25 del Codice del Consumo. Per questo l'Autorità ha applicato una sanzione - pari al massimo edittale - di 5 milioni di euro». Autostrade per l'Italia S.p.A. dovrà anche pubblicare un estratto del provvedimento sul proprio sito Internet e su uno dei quotidiani a maggiore tiratura nazionale.

TOP NEWS Economia
COREA DEL SUD
1 ora
La Corea del Sud sta pensando seriamente di vietare il consumo di carne di cane
Alla base ci sono motivi di immagine ma anche perché la pietanza, molto popolare nella tradizione, ormai non piace più
SVIZZERA
2 ore
Più donne nei Cda delle aziende dell'SMI
La Svizzera resta sempre il fanalino di coda, insieme alla Spagna
SVIZZERA
5 ore
La liquidazione di Swissair è costata oltre 300 milioni di franchi
La procedura è nella sua fase finale, ma non è ancora possibile prevedere una data definitiva
REGNO UNITO
1 gior
Crisi dei trasporti? In arrivo «visti temporanei» per i camionisti
Il Governo britannico è al lavoro per trovare soluzioni urgenti alla crisi in corso
FRANCIA
2 gior
Kering: stop all'uso di pellicce animali
Nessuna casa di moda del gruppo francese lavorerà più con questo materiale
REGNO UNITO
2 gior
Code ai distributori, per i timori di una carenza di benzina
Le rassicurazioni del Governo britannico non stanno avendo l'effetto sperato
CINA
3 gior
«Tutte le transazioni in criptovaluta sono illegali»
Lo ha comunicato la Banca centrale cinese, ribadendo il proprio pugno duro contro le cripto
CINA
3 gior
Scadenza mancata, Evergrande verso il default
Non ha avuto luogo un pagamento di 83,5 milioni in scadenza ieri, la situazione si fa sempre più cupa
SVIZZERA
3 gior
Sunrise-UPC verso un marchio unico
Lo ha affermato il CEO dell'azienda nata dalla fusione tra Sunrise e UPC, André Krause
SVIZZERA
3 gior
Cinque aziende famigliari svizzere nella Top 100 globale
Quella che occupa la posizione più alta è Roche, al 16esimo posto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile