Keystone
Nel mirino innanzitutto la soia
CINA / STATI UNITI
01.06.20 - 15:510
Aggiornamento : 16:31

Pechino ferma l'importazione di prodotti agricoli americani

Sullo sfondo ci sono le tensioni per le «ingerenze» degli Stati Uniti su Hong Kong.

PECHINO / WASHINGTON - La Cina ha ordinato ai operatori finanziari statali di fermare gli acquisti di beni agricoli americani, tra cui la soia, mettendo a rischio la 'fase uno' dell'accordo commerciale firmato a gennaio.

Lo riporta Bloomberg, secondo cui gruppi come Cofco e Sinograin hanno bloccato le operazioni in attesa che Pechino valuti le tensioni su Hong Kong con gli Stati Uniti, che la Cina accusa d'ingerenza. Le società cinesi avrebbero anche cancellato quantità indefinite di ordini di carne di maiale americana. Al momento, il blocco non sarebbe stato richiesto alle società private.

Lo stop è solo l'ultimo segnale che l'accordo a lungo negoziato sia ora a forte rischio. Il premier cinese Li Keqiang ha ribadito appena la scorsa settimana il proposito di voler dare seguito all'intesa, malgrado lo scontro su Hong Kong tra i due Paesi stesse prendendo quota.

L'ordine di bloccare le importazioni è maturato dopo che il presidente Usa Donald Trump ha proposto venerdì le misure, tra cui il ritiro dello status speciale dell'ex colonia britannica nei rapporti con gli Usa, dopo l'imposizione di Pechino della legge sulla sicurezza nazionale alla città, vista come un colpo all'autonomia e al modello "un Paese, due sistemi".

Cofco e Sinograin, due trader chiave di beni agricoli, stavano trattando venerdì da 20 a 30 cargo di soia, ma poi hanno fermato tutto. L'idea sarebbe quella di attendere le prossime mosse americane: in particolare, Trump ha parlato di sanzioni contro funzionari cinesi e di Hong Kong «direttamente e indirettamente» coinvolti nell'erosione dell'autonomia della città.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Francia
23 min
Wish è stato bannato dai motori di ricerca
La decisione arriva in seguito al rilevamento di un numero ingente di prodotti non conformi alla legge e pericolosi
STATI UNITI
5 ore
Jack Dorsey non è più a capo di Twitter
Il creatore del celebre social abbandona la poltrona di Ceo sostituito dal CTO Parag Agrawal
SVIZZERA
5 ore
Black Friday, quest'anno meno acquisti rispetto al 2020
Le difficoltà di approvvigionamento possono aver pesato sul più grande evento promozionale dell'anno
SVIZZERA
9 ore
Domanda alta, offerta bassa: schizzano i prezzi di beni e servizi
I prezzi sono cresciuti, e pesano in particolare i combustibili: la benzina fa registrare un +26,3% su base annua
GIAPPONE
13 ore
Svolta green anche per Nissan: metà dei veicoli saranno elettrici
L'obbiettivo per il raggiungimento della quota green del 50% del parco veicoli è il 2030
REGNO UNITO
1 gior
Nel Regno Unito potrebbe mancare l'alcol per Natale
Un "cocktail perfetto" sta rallentando la distribuzione di superalcolici e bollicine, rendono attenti gli specialisti
SVIZZERA
3 gior
L'agricoltura svizzera? Più resistente alla crisi e sostenibile
L’Ufficio federale dell’agricoltura dà conto dell'espansione del biologico e di un aumento degli acquisti consapevoli
SVIZZERA
4 gior
SIX pensa a trasferire alcune attività all'estero
Via anche la sede principale e la direzione? «È fuori questione»
SVIZZERA
4 gior
Per molte aziende svizzere il 2022 potrebbe essere l'anno del fallimento
Lo sostiene uno studio di A&M che parla di una «bancarotta ritardata da Covid» diffusa a livello nazionale. Ecco perché
ITALIA
4 gior
L'Italia dichiara guerra alle etichette Nutriscore, interviene anche l'Antitrust
Ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbe bocciato dal sistema di etichettatura che molti paesi stanno già usando.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile