keystone-sda.ch / STR (JOHN THYS / POOL)
Paolo Gentiloni
UNIONE EUROPEA
27.05.20 - 12:330
Aggiornamento : 17:48

Per l'UE un pacchetto da 750 miliardi

Secondo il commissario Gentiloni, si tratta di «una svolta europea per fronteggiare una crisi senza precedenti».

500 miliardi saranno versati come aiuti e 250 miliardi come prestiti.

BRUXELLES - Il pacchetto per la ripresa ("Recovery Fund") proposto dalla Commissione europea ammonta a 750 miliardi di euro. Lo ha annunciato a Bruxelles il commissario europeo all'economia Paolo Gentiloni, parlando di «una svolta europea per fronteggiare una crisi senza precedenti».

Secondo anticipazioni raccolte dall'agenzia tedesca DPA, 500 miliardi saranno versati come aiuti e 250 miliardi come prestiti.

La quota più alta destinata a un singolo Paese andrà all'Italia, cui saranno indirizzati 172,7 miliardi di euro: 81,81 miliardi versati come aiuti a fondo perduto e 90,94 miliardi come prestiti, scrive l'agenzia italiana ANSA citando fonti ben informate. Segue la Spagna, con un totale di 140,4 miliardi, divisi tra 77,3 miliardi di aiuti e 63,1 miliardi di prestiti.

Terza in ordine di grandezza per la quota proposta per singolo Paese è la Polonia, con 63,8 miliardi di euro, di cui 37,69 di aiuti e 26,15 di prestiti. Per la Francia sono previsti 38,7 miliardi, mentre per la Germania 28,8, in entrambe i casi solo di aiuti a fondo perduto.

Questi fondi - evidenziano le fonti - sono quelli pre-allocati per l'iniziativa battezzata dalla Commissione 'Next Generation UE' e si potranno poi combinare con altri programmi.

La proposta della Commissione prevede aiuti a fondo perduto anche ai Paesi cosiddetti "frugali": alla Danimarca andrebbero 2,16 miliardi, all'Olanda 6,75, alla Finlandia 3,46 e all'Austria 4,04.

Emissione di debito e nuove tasse per coprire il fondo - La Commissione europea otterrà i 750 miliardi di euro del Fondo per la ripresa innalzando «temporaneamente» il tetto delle risorse proprie del bilancio comune al 2% del Pil UE e andando sui mercati a finanziarsi. Il debito così emesso dovrà essere rimborsato tra il 2028 e il 2058, attraverso il bilancio comune post 2027. Per reperire risorse, Bruxelles propone d'includere nuove fonti da tasse sulle emissioni, sulle grandi multinazionali, sulla plastica e dalla tassa sul web.

L'Olanda avverte: «I negoziati saranno lunghi» - «Le posizioni sono lontane e questo è un dossier che richiede l'unanimità, quindi i negoziati richiederanno tempo. È difficile pensare che questa proposta possa essere il risultato finale di quei negoziati»: è la prima reazione di fonti diplomatiche olandesi sulla proposta della Commissione europea per la ripresa economica.

Von der Leyen: «C'è un accordo di fondo» - «Siamo stati incaricati dal Consiglio europeo di lavorare su questo modello», su cui «c'è un accordo di fondo», ha affermato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a proposito dell'iniziativa "Next Generation Ue". Ora «la discussione è tra la dimensione dei prestiti e dei finanziamenti a fondo perduto, e su quanto dovremo raccogliere sul mercato. È positivo iniziare a lavorare a una soluzione, che subirà parziali modifiche come accade nei negoziati, ma sono convinta che questa sia la risposta che dobbiamo dare per risolvere questa crisi acuta».

«I paesi frugali (Austria, Danimarca, Olanda e Svezia, ndr) chiedono un bilancio moderno e il 60% di questa proposta va verso politiche nuove, chiedono anticipi e li abbiamo, chiedono di legare le sovvenzioni alle riforme del Semestre Ue, e lo abbiamo previsto, e chiedono che non porti a una mutualizzazione del debito. E così sarà, perché il meccanismo, che usa garanzie degli Stati, è legato al bilancio Ue e alla sua ripartizione, che ha regole chiare», ha sostenuto von der Leyen. I quattro paesi frugali - ha spiegato - hanno «le maggiori riserve, ma ci sono anche altri Stati membri, che hanno espresso riserve di natura diversa. Che i frugali abbiano chiesto sconti è un'ovvietà. Ma anche altri paesi hanno idee precise», occorre trovare un buon equilibrio nel negoziato.

Merkel: «Proposta costruttiva» - La Commissione europea ha fatto una proposta «che accompagneremo in modo costruttivo e sulla quale dovremo consultarci». Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel nel corso di una conferenza stampa a proposito dell'iniziativa "Next Generation Ue". Il piano «dovrà servire alla ripresa e al futuro» e molte sono le «questioni ancora aperte». «È chiaro che le trattative saranno difficili e non saranno chiuse già al prossimo Consiglio europeo» di giugno, ha proseguito la cancelliera. «Il nostro obiettivo è che in autunno si riesca a trovare abbastanza tempo per le consultazioni nel Parlamento europeo e nei parlamenti nazionali, in modo che possa entrare in vigore entro il 1° gennaio 2021», ha aggiunto.

Macron: «Dobbiamo andare veloci» - «Giorno cruciale per l'Europa: Ursula Von der Leyen propone un inedito piano di rilancio da 750 miliardi di euro per regioni e settori in difficoltà»: lo scrive in un tweet il presidente francese, Emmanuel Macron a proposito dell'iniziativa "Next Generation Ue" della Commissione europea. «L'accordo franco-tedesco - prosegue Macron - ha permesso questo progresso. Dobbiamo andare veloci e adottare un accordo ambizioso con tutti i nostri partner europei».

Conte: «Ottimo segnale» - «Ottimo segnale da Bruxelles, va proprio nella direzione indicata dall’Italia. Siamo stati descritti come visionari perché ci abbiamo creduto dall’inizio. 500 miliardi a fondo perduto e 250 di prestiti sono una cifra adeguata. Ora acceleriamo sul negoziato e liberiamo presto le risorse». Così il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, ha commentato su Twitter l'annuncio del piano. 

Sánchez: «Ascoltate le nostre richieste» - «La proposta della Commissione Ue include molte delle nostre richieste. La creazione di un fondo per la rispresa da 750 miliardi di euro è un punto di partenza per i negoziati. Dovremmo presto raggiungere un accordo per avere accesso alle risorse che ci consentiranno di far ripartire l'economia e superare la crisi». Lo scrive su Twitter il premier spagnolo Pedro Sánchez.

 

Sforzo complessivo da 2'400 miliardi - Lo sforzo complessivo dell'UE per la ripresa sarà «di 2.400 miliardi» di euro, ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, presentando il "Next generation Eu" al parlamento europeo. «Le proposte più coraggiose sono quelle più sicure», ha detto, spiegando che la proposta del Fondo da 750 miliardi si aggiungerà ai 1'100 miliardi di bilancio pluriennale UE, che sale a 1'850 miliardi di euro. Il tutto sarà sommato a 540 miliardi delle misure già approvate.


 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
STATI UNITI
4 ore
Licenzia 900 dipendenti su Zoom, poi si scusa
«Ho fallito nel mostrare rispetto e apprezzamento per gli individui coinvolti», ha detto Vishal Garg
SVIZZERA
9 ore
Con il Covid non si viaggia più come prima
Sono mutate le destinazioni e anche il mezzo di trasporto preferito è cambiato
SVIZZERA
11 ore
Swisscom, il TF "congela" l'ampliamento della fibra ottica
I giudici vodesi hanno respinto la richiesta di sospensiva presentata dal colosso elvetico delle telecomunicazioni
SVIZZERA
13 ore
Aldi testa la consegna a domicilio
Per ora il servizio è disponibile solamente a Zurigo, ma è previsto l'ampliamento della copertura
Stati Uniti
15 ore
Salute mentale, Instagram introduce la funzione Take a Break
Un'analisi ha tuttavia dimostrato che la misura non è sufficiente
STATI UNITI
1 gior
La nuova compagnia social di Trump è già sotto indagine
Il Trump Media and Technology Group nell'occhio dell'ente che sorveglia la finanza. Il motivo? Pochissima chiarezza
ITALIA
1 gior
La grappa italiana va alla grande (anche all'estero)
È in particolare notevole l'aumento del commercio online, attività quasi triplicata
EMIRATI ARABI UNITI
1 gior
Il weekend sarà sabato e domenica anche negli Emirati
Il Governo ha annunciato l'introduzione di una nuova settimana lavorativa, di 4,5 giorni
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Disoccupazione stabile in Svizzera, lievemente su in Ticino
Secondo l'ultimo rapporto della Seco continuano a calare i disoccupati, dopo il boom del 2020
Stati Uniti
1 gior
È in vendita la primissima voce di Wikipedia sotto forma di NFT
Con lei, il fondatore dell'enciclopedia online hanno messo all'asta l'Imac strawberry con cui lavorava all'epoca
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile