Archivio Keystone
Il Governatore Greg Abbott.
STATI UNITI
12.10.21 - 09:070

Il Governatore del Texas Greg Abbott vieta l'introduzione di un obbligo vaccinale

«Il vaccino anti-Covid è efficace, ma dovrebbe rimanere volontario e mai essere forzato», ha dichiarato Abbott

AUSTIN - Il Governatore del Texas Greg Abbott ha vietato a tutti gli enti attivi nel suo Stato - che siano statali o privati - di imporre ai propri dipendenti un obbligo di vaccinazione contro il coronavirus.

Lo ha dichiarato in giornata, emettendo anche un ordine esecutivo a riguardo, come riportato dai media statunitensi.

«Il vaccino contro il Covid è sicuro, efficace e la nostra migliore difesa contro il virus, ma dovrebbe rimanere volontario e mai forzato», ha detto il Governatore repubblicano a riguardo, che sin dall'arrivo dei primi preparati è stato uno dei leader più vivaci nell'opposizione ad un obbligo di vaccino, e alle misure Covid in generale.

In precedenza aveva infatti già revocato l'obbligo statale d'indossare la mascherina, e firmato un ordine simile a quello odierno diretto in particolare a scuole pubbliche e università, ciò che ha alzato l'ira della Texas Education Agency, che ha subito dichiarato che non lo avrebbe rispettato.

Il decreto odierno andrà a colpire anche grandi imprese e multinazionali con una presenza in Texas, come American Airlines, Facebook e Google, che impiegano un gran numero di persone all'interno dello Stato e che hanno richiesto in precedenza ai propri dipendenti di vaccinarsi.

Sebbene l'ordine esecutivo sia valido per legge, lo ricordiamo, potrebbe essere invalidato nel caso finisse oggetto di una revisione giudiziaria e venisse ritenuto «in violazione di leggi e norme statali».

È inoltre una mossa contro il Presidente statunitense Joe Biden, che il mese scorso ha invitato tutte le aziende del Paese ad introdurre un mandato vaccinale per il loro personale. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Fkevin 1 mese fa su tio
Braviiiiiiiiiiii
Duca72 1 mese fa su tio
Non c’è da meravigliarsi di uno stato che ha ancora la pena dì morte !
Peter Parker 1 mese fa su tio
@Duca72 E intanto il Texas ha molti meno morti per COVID rispetto ad altri stati che hanno scelto il lockdown duro (tipo NY o California). E per quanto riguarda la pena di morte, il Texas ha molti meno omicidi rispetto la democratissima Illinois dove hanno anche una legge sulle armi tra le più restrittive della Nazione.
Duca72 1 mese fa su tio
@Peter Parker Densità di popolazione inferiore = meno morti ovvio. Riguardo alla pena di morte no comment non meriti alcun commento.
Heinz 1 mese fa su tio
@Peter Parker Non è vero, il Texas è uno degli stati che ha avuto i peggiori numeri per quanto riguarda il COVID questa estatenon avevano piu posti in cure intense. P.S. Cosa c'entrano gli omicidi con il Covid????
emib53 1 mese fa su tio
@Peter Parker Secondo questa logica, la Svizzera che ha regole sulle armi molto più restrittive degli Usa dovrebbe avere molti più omicidi? Non siamo ridicoli e cercare di difendere le politiche fallimentari della destra americana, incluso il Texas. Capisco che la sconfitta bruci molto, ma fatevene una ragione e sceglite un candidato presentabile la prossima volta.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@emib53 Va che la Svizzera è una delle nazioni con più armi pro capite al mondo, pure io ne ho una. Eppure il numero di omicidi, ... è molto basso. Immagino quindi che il problema non siano per forza i fucili e le pistole ma la cultura di un paese nell'usarli.¶ In genere azioni violente sono compiute con armi prese dal mercato nero, quindi non ritengo che una legge restrittiva sulle armi sia per forza sintomo di pace e amore. Ci sono migliaia di fattori in gioco, per esempio la ricchezza o povertà di una nazione (negli usa non sono tutti benestanti, anzi), la cultura delle armi e l'intelligenza dei singoli. Un'arma da sola non è pericolosa per nessuno, per ferire o uccidere ci vuole una persona dietro con problemi, di qualsasi natura essi siano. Quindi forse invece di concentrarsi sul ferro si dovrebbe forse pensare a risolvere i problemi della persona. (questo perché come detto uno che vuole ferire o uccidere di certo non va in armeria a comprare la pistola o il fucile)
Peter Parker 1 mese fa su tio
@emib53 Purtroppo non posso scegliere…. Comunque, detto da chi ritiene la scelta Biden positiva….. ironico.
Peter Parker 1 mese fa su tio
@Heinz Non secondo il “Texas Department of State Health Service”. Il numero di pazienti COVID e’ stato sotto o comunque non oltre la media nazionale. Qualcuno ha parlato di pena di morte, etichettando il Texas con malcelata discriminazione. Io ho fatto un esempio che di Stati pericolosi ed ipocriti ce ne sono di ben altri
Peter Parker 1 mese fa su tio
@Duca72 Quindi i numeri non c’entrano? Che sia giusta o meno si può discuterne, ma è un dato di fatto che dove le conseguenze ad un crimine sono più estreme allora meno crimini vengono commessi. Tutto qui.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Alice Sebold ha chiesto scusa all'uomo assolto dal suo stupro (40 anni dopo)
Il nome di Anthony Broadwater è finalmente pulito: non è più nel registro degli autori di reati sessuali
STATI UNITI
4 ore
«Il peggior incubo di ogni genitore»
È salito a tre morti e otto feriti il bilancio della sparatoria nel liceo di Oxford. Il racconto di un testimone
OLIVIERO TOSCANI
4 ore
«Timbri sui corpi come nei lager. Oggi i social sono la Auschwitz mentale»
Le sue foto sull'Aids hanno fatto il giro del mondo. Il fotografo italiano racconta quel periodo.
Stati Uniti
15 ore
Sparatoria in un liceo: tre morti e sei feriti
La polizia ha fermato il killer, si tratterebbe di un ragazzo di 15 anni
FOTO
STATI UNITI
18 ore
«Su quell'aereo ho trasportato diverse volte anche Bill Clinton»
Secondo giorno di processo per la vice di Epstein, alla sbarra il pilota della coppia: «Lei era chiaramente il numero 2»
AUSTRALIA
20 ore
In Parlamento, un dipendente su tre vittima di abusi sessuali
Il premier Scott Morrison ha commentato il rapporto: «Statistiche spaventose»
NORVEGIA
23 ore
A 10 anni dalla strage, Breivik continua a perseguitare i sopravvissuti
Anche le famiglie delle vittime continuano a ricevere lettere di minacce e di propaganda
ITALIA
1 gior
Long Covid, uno su due si sente sempre stanco
Uno studio evidenzia i sintomi più comuni per chi ha contratto il Covid: dolori, depressione e fatica a respirare
FOCUS
Cina
1 gior
Denuncia e poi scompare, il misterioso caso di Peng Shuai
La tennista, svanita dopo un'accusa di stupro alle alte sfere, è poi riapparsa. Ma i dubbi su quanto successo restano
STATI UNITI
1 gior
Omicron e vaccini: «calo sostanziale» dell'efficacia oppure no?
Il Ceo di Moderna Bancel prevede che la risposta sarà inferiore rispetto alla Delta. Più ottimismo, invece, da BioNTech
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile