keystone-sda.ch (Ben Gray)
STATI UNITI
14.07.21 - 16:180
Aggiornamento : 15.07.21 - 07:29

«Dite solo che abbiamo vinto»

Lo avrebbe suggerito Rudy Giuliani allo staff di Donald Trump durante la notte elettorale del 3 novembre 2020.

L'aneddoto è raccontato nel libro "I Alone Can Fix It: Donald J Trump's Catastrophic Final Year" da due giornalisti del Washington Post.

NEW YORK - L'ultima grande "campagna" condotta da Donald Trump durante il suo mandato alla Casa Bianca è stata quella, iniziata la notte elettorale del 3 novembre, per convincere la popolazione americana che il suo avversario, Joe Biden, si stava portando a casa la vittoria con l'inganno. E a fornire l'innesco avrebbe contribuito anche il suo avvocato personale, Rudy Giuliani.

Stando a quanto scrivono Carol Leonnig e Philip Rucker, giornalisti del Washington Post e autori del libro "I Alone Can Fix It: Donald J Trump's Catastrophic Final Year" in prossima uscita, un Giuliani visibilmente alticcio avrebbe suggerito ai manager della campagna presidenziale dell'allora presidente di mentire sul risultato.

L'aneddoto, che risale proprio al 3 novembre, è riportato nel libro. L'ex sindaco di New York avrebbe chiesto allo staff «come sta andando in Michigan?», ricevendo come risposta da Bill Stepien (manager della campagna), Mark Meadows (capo dello staff) e Jason Miller (consulente senior) che era troppo presto per saperlo. La reazione di Giuliani a quel punto fu: «Dite solo che abbiamo vinto». Stessa cosa anche per la Pennsylvania.

Il "piano di Giuliani", come lo definiscono i due autori, non piacque allo staff del presidente. Meadows in particolare, con tono piccato, avrebbe risposto che «non possiamo farlo». L'assist dell'ex procuratore federale fu però successivamente raccolto da Donald Trump, che nelle ore successive dichiarò la vittoria mentre il conteggio delle schede era ancora in corso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Croazia
13 min
Tre bambini morti strangolati, il principale sospettato è il padre
Quello che doveva essere un tranquillo weekend con i figli, è diventato un fatto di sangue
CANADA/CINA
4 ore
Lady Huawei è tornata a casa
La direttrice finanziaria del colosso cinese era stata arrestata nel 2018 in Canada. È stata estradata
NUOVA ZELANDA
16 ore
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
NORVEGIA
19 ore
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
20 ore
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
23 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
1 gior
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
1 gior
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
1 gior
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
1 gior
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile