Reuters
UNIONE EUROPEA
07.05.21 - 06:000

Covid, tre "game changer" che l'Ue vuole produrre in massa

L'obiettivo è autorizzarne l'utilizzo e la produzione in Europa entro il mese di ottobre

La Commissaria Ue Stella Kyriakides: «Queste terapie avranno un ruolo fondamentale nella nostra capacità di risposta» alla pandemia.

BRUXELLES - I vaccini sono la prima ma non l'unica chiave per uscire dalla pandemia. Una di queste è rappresentata dai farmaci specifici che sono in corso di sviluppo contro il Covid-19, alcuni dei quali sono considerati dei potenziali "game changer" nella gestione della crisi sanitaria. E per almeno tre di questi, la Commissione europea intende autorizzare la produzione su scala e l'utilizzo in Europa entro ottobre.

I tre prodotti in questione sono il cocktail di anticorpi di Regeneron, gli anticorpi monoclonali prodotti da Celltrion e quelli prodotti da Eli Lilly. E per tutti e tre è già stata avviata la procedura di "rolling review" da parte dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema). Inoltre, a questi potrebbero essere aggiunti (entro la fine del 2021) altri due candidati, selezionati da una lista di 57 medicamenti.

Per il piano europeo sono stati messi sul tavolo 90 milioni di euro iniziali, con altri 40 milioni già stanziati per incrementare la produzione nei mesi futuri. «L'idea è di produrre tutto in Europa» e di «riservare alcuni impianti per questo in modo da poter, se sarà necessario, aumentare il più rapidamente possibile la produzione», ha spiegato la Commissaria europea per la salute e la sicurezza alimentare, Stella Kyriakides.

A Bruxelles hanno imparato la lezione impartita dalla campagna vaccinale che, soprattutto durante i primissimi mesi di distribuzione, ha mostrato la necessità di essere reattivi e capaci nel potenziare i livelli produttivi. E quando questi farmaci saranno pronti e autorizzati la necessità sarà la medesima. «Abbiamo visto che gli effetti del Covid possono protrarsi a lungo e che i sintomi possono perdurare più a lungo del previsto» per questo motivo, ha spiegato la commissaria europea, «queste terapie avranno un ruolo fondamentale nella nostra capacità di risposta» alla pandemia e permetteranno di ridurre ulteriormente il numero dei ricoveri.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
9 min
Boom di certificati medici per dribblare il "green pass"
Dall'entrata in vigore dell'obbligo, lo scorso 15 ottobre, le cifre sono decollate. Quella delle vaccinazioni molto meno
AUSTRALIA
3 ore
Un milione per ritrovare Cleo Smith
L'ipotesi della polizia è che sia stata rapita: la cerniera della tenda era troppo alta per la bambina
STATI UNITI
5 ore
Trovati resti umani e oggetti appartenenti al fidanzato di Gabby Petito
Bisognerà attendere l'autopsia per stabilire se il corpo appartiene veramente a Brian Laundrie, scomparso da 37 giorni
STATI UNITI
8 ore
Topi infetti, boom di casi di leptospirosi a New York
Una persona è deceduta. Nel 2021 le chiamate per segnalare le infestazioni sono aumentate del 20%
BRASILE
14 ore
Bolsonaro accusato di crimini contro l'umanità
Sono pesanti le accuse rivolte dalla Commissione parlamentare d'inchiesta al presidente brasiliano.
AFGHANISTAN
16 ore
Giovane pallavolista decapitata dai Talebani
La giocatrice della nazionale giovanile afghana è stata assassinata a inizio ottobre. Si chiamava Mahjabin Hakimi.
STATI UNITI
18 ore
«Colpevole» della strage di Parkland: «Devo conviverci ogni giorno»
Il giovane, appena 23enne, rischia la pena di morte
RUSSIA
20 ore
Vacanze forzate e over 60 "reclusi" per abbattere il virus
La Russia vive in questi giorni la fase più complicata dell'emergenza dall'inizio della pandemia.
LE FOTO
STATI UNITI
1 gior
L'aereo si schianta, ma sopravvivono tutti: «È un giorno di festa»
«È il miglior esito in cui potessimo sperare» hanno commentato le autorità in seguito a quanto accaduto
MONDO
1 gior
Il clima va da una parte, i governi dall'altra
Petrolio, gas e carbone allargano il gap tra i piani produttivi degli Stati e gli obiettivi climatici per il 2030.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile