Keystone
Il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki.
Unione europea
03.12.20 - 13:290

Il premier polacco spara a zero sull'Ue

A Mateusz Morawieczki non va giù lo sfogo dell'Unione contro Polonia e Ungheria

VARSAVIA - «L'Ue sembra un matrimonio in crisi. Ha alle spalle la crisi finanziaria, la Brexit, sta vivendo crescenti disuguaglianze. E quando sorgono problemi, si sfoga su Polonia o Ungheria. È ora di un esame di coscienza: cosa è andato storto? Ad esempio, l'euro non ha portato a differenze sempre più profonde? Che cosa ha portato in Italia che ristagna da più di vent'anni?».

Lo ha detto il premier polacco Mateusz Morawieczki in un'intervista alla Faz. Sulla proposta di condizionalità legate al bilancio Ue, «la nostra principale preoccupazione - ha aggiunto - è che il meccanismo possa essere usato arbitrariamente e per motivi politici».

«Oggi se a qualcuno non piace il governo polacco, lo si mette alla gogna. Domani potrebbe essere il governo italiano o portoghese, e poi gli si tolgono i finanziamenti. È un paradosso: questo meccanismo aggira i Trattati», ha aggiunto Morawieczki.

«Stiamo lottando per garantire che nessun paese, oggi o domani, sia privato dei fondi a causa di un meccanismo arbitrario e non trasparente. Si tratta di una questione di fiducia fondamentale basata sul diritto europeo. Non dobbiamo permettere che le cattive regole passino accanto al buon Recovery Fund».

Parlando poi del dibattito sulla cancellazione del debito, il leader polacco ha spiegato che l'ipotesi «riguarda prima di tutto i debiti contratti per il coronavirus. Io non rifiuterei una cosa del genere di principio, perché questo cigno nero del virus e le inaspettate spese aggiuntive non sono rappresentative della condizione di un paese».

«Per venire fuori da questa crisi senza precedenti - conclude - sarebbe opportuno mettere da parte gli attacchi motivati ideologicamente alla sovranità nazionale di alcuni paesi con la scusa della 'condizionalità' dei fondi Ue e passare velocemente al programma di ricostruzione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 mese fa su tio
Ma ne ha ammazzato almeno un paio o sparava a salve ? ;-))
Giampi Petrillo 1 mese fa su fb
UE = 💩
Marc Drawen 1 mese fa su fb
Buongiorno burocrati del c
Heinz 1 mese fa su tio
Ottimo Katarzyna, i dati parlano chiaro!
Tato50 1 mese fa su tio
Perché, contrariamente a tutte le altre Nazioni che fanno parte dell'UE, non prendete un richiedente d'asilo, senza che gli altri non aprano becco e strillate quando si tratta di soldi. Voi sarete ungheresi e polacchi, ma gli altri sono solo un "polocchi" ;-((
Heinz 1 mese fa su tio
@Tato50 Tato lascia stare.. questi tolgono la liberta alla gente, non si può tollerare
Tato50 1 mese fa su tio
@Heinz E c'è chi vuole entrarci in un consesso dove non vige la maggioranza ma il diritto di veto. Un po' come l'ONU, dove i "5 grandi" hanno la possibilità di bloccare un progetto voluto da tutte le altre Nazioni. Alla faccia della democrazia. Adesso, chi ha perso le ultime votazione perché non c'era la maggioranza dei Cantoni, vuol cambiare. Se vincevano andava benissimo così. Politica............... ( non aggiungo altro altrimenti ciao Tato ) ;-))
Nicola Zanni 1 mese fa su fb
Bravo. Finalmente. Onore all'Est
Katarzyna Khalif Kozakiewicz 1 mese fa su fb
A volte meglio perdere che incontrare... Polonia e Ungheria sono beneficiari netti del budget dell’Unione europea, ricevono cioè più soldi di quanti versino. Negli ultimi cinque anni, tra il 2015 e il 2019, la Polonia ha ricevuto* dal bilancio Ue 49,5 miliardi di euro netti circa (da ultimo, più di 12 miliardi nel 2019), per una media annuale di circa 10 miliardi di euro. L’Ungheria ha ricevuto* circa 21,7 miliardi netti di euro (da ultimo, 5 miliardi e rotti nel 2019), per una media annuale di oltre 4,3 miliardi. Questo punto che dire chi vuole andare Vada PURE ! Divorziare costa meno che mantenere!!
Michele Petruccelli 1 mese fa su fb
Katarzyna Khalif Kozakiewicz via via
Anders Carlström 1 mese fa su fb
Bravo 🇵🇱💪🐂💨💩💩🤡🇪🇺 !!
André Ley 1 mese fa su fb
Stefano Todisco 1 mese fa su fb
L'unico matrimonio in crisi è quello tra la Polonia (con l'Ungheria) e i paesi occidentali dell'Unione. Eventualmente, possono sempre prendere in considerazione di lasciare l'UE, rinunciando alle decine di miliardi di euro in sovvenzioni che ricevono dagli altri paesi.
Arminda Armi 1 mese fa su fb
Stefano Todisco Ci stanno già pensando gli Stati Uniti , cosi* come fatto con l UK. a dividere l Unione Europea , promettendo accordi privilegiati negli scambi commerciali , ed investimenti miliardari sia nel campo militare sia di imprese private , economiche , finanziarie e bancarie. Sono mosse molto + grandi di quanto si possa aspettare. Una UE non troppo forte e divisa fa molto comodo oltre oceano. Non diamo per scontato quello che non è.
Katarzyna Khalif Kozakiewicz 1 mese fa su fb
Stati uniti hanno messo la mano sulla Polonia già da un po.. E inevitabile..
Angelčo Stojov 1 mese fa su fb
Stefano Todisco gli stati UE occidentali invece sono ancora peggio
Zsuzsanna Nadhazy 1 mese fa su fb
Stefano Todisco ciao..tra Polonia e l'Ungheria nn c'è crisi...siamo sempre stati alleati anche in periodo di guerra ....e spero che rimarrà così x sempre....
Mauro Oldani 1 mese fa su fb
Stefano Todisco quindi secondo te meglio vivere nell'Italia, o nel Canton Ticino, della decrescita "felice"? Hai un'idea di quanti lavoratori qualificati occidentali si siano trasferiti nell'Europa orientale per lavoro e/o fare business? Hai bene in mente che i tassi di crescita attuali dell'Europa orientale in occidente non si vedono da 30 anni? Sono stati furbi a sfruttare BENE i miliardi dei fondi europei attirando investimenti stranieri da ogni dove che generano ricchezza, e ormai e' troppo tardi per invertire la rotta. Ad oggi 2020, le scelte sono: 1) vuoi fare l'operaietto o l'impiegatuccio a vita? Resta in occidente. 2) vuoi costruirti una carriera lavorativa degna di questo nome e/o fare business redditizio? Vai a oriente (non solo in europa). Il resto sono chiacchere👍
Stefano Todisco 1 mese fa su fb
Zsuzsanna Nadhazy, intendevo tra Polonia+Ungheria e il resto dell'UE, non tra Polonia e Ungheria.
Stefano Todisco 1 mese fa su fb
Mauro Oldani, non ho capito tutto questo cosa c'entri. Proprio perché stanno sfruttando utilmente i fondi europei per la crescita, non si capisce il senso di mettersi a fare la guerra all'UE, col rischio di restare tagliati fuori, se non per ragioni di potere interne. Gli altri paesi dell'Est, infatti, non stanno seguendo la stessa linea.
Max Bartolini 1 mese fa su fb
👏👏👏👏
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
4 ore
Sì al turismo del vaccino, ma solo se sei (molto) ricco
Alcune agenzie propongono viaggi all inclusive, con tanto di doppia dose e un soggiorno da favola.
MONDO
5 ore
Vaccino, Bill Gates: nazioni povere in ritardo di 6-8 mesi
Il programma Covax consegnerà le prime dosi il mese prossimo, ma i quantitativi iniziali saranno «molto modesti»
COREA DEL SUD
7 ore
Molestie, un'ombra più concreta attorno alla morte del sindaco di Seul
Il rapporto di una Commissione indipendente ritiene credibili le accuse contro Park Won-soon
POLONIA
9 ore
La severissima legge anti-aborto può entrare in vigore da oggi
Lo ha confermato il Governo, l'interruzione di gravidanza non sarà consentita nemmeno in caso di anomalie nel feto
STATI UNITI
11 ore
Le azioni di Gamestop volano. Cosa sta accadendo?
Il valore del titolo ha fatto un balzo del 700% nel giro di due settimane
STATI UNITI
12 ore
Boeing in profondo rosso: chiude il 2020 a -12 miliardi di dollari
La compagnia incassa però una buona notizia: il 737 MAX tornerà a volare sui cieli europei e britannici
STATI UNITI
12 ore
Le donne nell'esercito potranno portare la coda di cavallo e utilizzare lo smalto
Queste e altre modifiche sono state introdotte per «offrire un trattamento equo» a tutti i soldati.
STATI UNITI / REGNO UNITO
14 ore
Facebook News sbarca nel Regno Unito
Il servizio, lanciato nel 2019, era fino a questo momento accessibile solo negli Stati Uniti
SERBIA
15 ore
Corsa al vaccino: «I Paesi ricchi si comportano come i ricchi sul Titanic che affonda»
Ad affermarlo è il presidente serbo Aleksandar Vučić, che parla di una guerra per accaparrarsi il preparato.
STATI UNITI
15 ore
Gennaio è stato il mese con più vittime dall'inizio della pandemia
Aumentano gli americani vaccinati o che si vogliono far vaccinare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile