Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (Emrah Gurel)
Il presidente turco Erdogan ha invitato al boicottaggio dei prodotti francesi.
TURCHIA
26.10.20 - 14:150
Aggiornamento : 16:23

Erdogan invita al boicottaggio dei prodotti francesi

Il presidente turco si rivolge anche ad Angela Merkel: «Siete gli eredi dei nazisti».

Merkel e Conte condannano le parole del presidente turco, il Pakistan invece raddoppia e convoca l'ambasciatore francese

ANKARA - «Faccio un appello alla nazione: non comprate più prodotti francesi». Così il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha lanciato oggi un invito al boicottaggio, dopo il nuovo duro scontro dei giorni scorsi con Emmanuel Macron.

L'appello del leader di Ankara giunge nel pieno delle tensioni con Parigi sul trattamento dei musulmani in Francia e le vignette su Maometto pubblicate da Charlie Hebdo, dopo gli scontri delle scorse settimane sul Mediterraneo orientale.

Erdogan ha ricordato che «in Francia alcuni dicono di non comprare più i prodotti turchi», invitando i suoi connazionali ad agire con reciprocità. In un discorso al palazzo presidenziale di Ankara, il presidente turco ha quindi ripetuto di ritenere che Macron avrebbe bisogno di un «controllo della salute mentale», usando un'espressione che aveva indotto Parigi a richiamare il suo ambasciatore per consultazioni.

Europa in preda alla «Islamofobia» - «In Europa contro i musulmani si sta compiendo una campagna di linciaggio simile a quella contro gli ebrei prima della Seconda Guerra Mondiale» ha aggiunto Erdogan, denunciando «l'islamofobia» come una «peste dei Paesi europei». «Faccio appello alla cancelliera Merkel. Se voi avete libertà di religione, com'è che ci sono stati quasi 100 attacchi contro moschee? Voi siete i veri fascisti, siete gli eredi dei nazisti».

«Demonizzando i musulmani non ci guadagnerete nulla. Il Parlamento europeo, che a ogni occasione si esprime sul nostro Paese, non può ignorare l'islamofobia», ha aggiunto Erdogan, sostenendo che «in certi stati europei, l'odio verso l'Islam e i musulmani è diventata una pratica promossa persino dai presidenti».

Parole «Parole diffamatorie» - Le parole del presidente turco Erdogan su Emmanuel Macron sono «diffamatorie e assolutamente inaccettabili». Lo ha detto il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, in conferenza stampa a Berlino.

Conte: «Erdogan, inaccettabile» - «Le parole rivolte dal presidente Erdogan al presidente Macron sono inaccettabili. Le invettive personali non aiutano l'agenda positiva che l'Ue vuole perseguire con la Turchia ma, al contrario, allontanano le soluzioni. Piena solidarietà al presidente Emmanuel Macron», lo ha scritto in un tweet in francese rivolto al presidente Emmanuel Macron, il premier italiano Giuseppe Conte.

Il Pakistan convoca l'ambasciatore francese - Il Pakistan ha convocato al ministero degli Esteri l'ambasciatore francese a Islamabad, Marc Barety, per «presentare la più forte protesta» contro la «pubblicazione di disegni blasfemi» e le successive dichiarazioni del presidente Emmanuel Macron. Lo riferisce un comunicato.

In mattinata il ministro degli Esteri, Shah Mahmood Qureshi, aveva detto che «le parole irresponsabili di Macron hanno messo benzina sul fuoco», aggiungendo che «nessuno ha il diritto di ferire i sentimenti di milioni di musulmani con il pretesto della libertà d'espressione». Ieri il premier pachistano Imran Khan aveva accusato Macron d'incoraggiare l'islamofobia.


 

keystone-sda.ch (MURAT KULA/TURKISH PRESIDENTIAL )
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Quirinale: ancora una fumata nera nella quinta giornata di votazione
Sergio Mattarella ha ricevuto 336 voti. Domani molto probabilmente sarà la giornata decisiva
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
La sorella di Omicron sarebbe anche in Lombardia
Sul portale internazionale di dati genomici sono stati segnalati dieci casi di BA.2 nella vicina Penisola
ITALIA
13 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
BRASILE
17 ore
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
1 gior
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
1 gior
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
1 gior
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
1 gior
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
1 gior
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
VIDEO
ITALIA
1 gior
Quirinale, i "bookmaker" oggi dicono Casini
L'ex presidente della Camera parte in pole. Il centrodestra compatto su Sabino Cassese? Alle 11 via al quarto scrutinio
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile