Keystone
Ana Brnabic.
SERBIA
05.10.20 - 21:460

Ana Brnabic incaricata di formare il nuovo governo

Lo ha dichiarato il Presidente Aleksandar Vucic, che ha elogiato il lavoro fatto dalla premier

BELGRADO - Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha conferito alla premier uscente Ana Brnabic l'incarico di formare il nuovo governo, dopo le elezioni parlamentari del 21 giugno scorso.

Parlando in diretta tv, Vucic ha elogiato il lavoro fatto dalla premier Brnabic in questi quattro anni di governo, e ha spiegato la sua scelta con la volontà di continuare sulla strada delle riforme seguita finora, che hanno prodotto risultati molto positivi e fruttuosi per il Paese, in particolare nel campo dell'economia, del miglioramento del livello di vita della popolazione, delle infrastrutture e della modernizzazione generale del Paese.

Ana Brnabic, ha detto il presidente, ha condotto una politica disciplinata e responsabile, nell'esclusivo interesse del Paese, senza piegarsi a pressioni e condizionamenti da parte di forze straniere.

Le sfide e gli obiettivi principali del nuovo governo, ha osservato Vucic, saranno affrontare le pressioni crescenti sulla questione del Kosovo, l'ulteriore rafforzamento del quadro economico-finanziario della Serbia, il potenziamento del sistema sanitario e delle infrastrutture ospedaliere nella lotta alla pandemia da coronavirus, il miglioramento della capacità militari e di difesa.

A Brnabic, ha detto Vucic, ha chiesto in particolare due cose - la creazione di due nuovi dicasteri, uno sui diritti umani e l'uguaglianza di genere e l'altro per la famiglia e i problemi demografici, e la presenza nel nuovo governo di almeno il 50% di donne.

Il presidente, rispondendo ai giornalisti, ha definito del tutto casuale l'annuncio del conferimento dell'incarico per il nuovo governo nella data odierna del 5 ottobre, 20/mo anniversario della caduta del regime di Slobodan Milosevic nel 2000. A tale proposito ha duramente criticato l'operato delle forze che presero il potere nel Paese vent'anni fa, e che si riconoscono nella attuale opposizione radicale.

Riforme incompiute, corruzione, privatizzazioni selvagge, interessi personali e saccheggio delle ricchezze nazionali - questo, ha detto, ha caratterizzato gli anni dalla caduta di Milosevic fino all'avvento al potere del suo Partito del progresso serbo (Sns), otto anni fa. Partito che ha acquistato un crescente consenso popolare e che ha largamente vinto le elezioni del 21 giugno scorso con oltre il 60% dei voti e 188 seggi in parlamento sul totale di 250.

Le ultime elezioni, lo ricordiamo, sono state boicottate dall'opposizione radicale, per protesta contro la politica ritenuta 'autoritaria' del presidente Vucic. Oltre all'Sns, in parlamento sono presenti solo altre due forze politiche, il Partito socialista del ministro degli esteri uscente Ivica Dacic, e il movimento Spas dell'ex pallanuotista Aleksandar Sapic.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 ora
Presunta presa d'ostaggi su un autobus: un arresto
Durante l'operazione è stato chiuso un tratto dell'autostrada A9
STATI UNITI
4 ore
Dopo il viaggio nello spazio «ciascuno di noi è cambiato»
La vista sulla Terra dalla Crew Dragon «crea davvero dipendenza»
FRANCIA
6 ore
Diffuso online il certificato Covid di Macron
...con tanto di nome, cognome, e altre informazioni private
STATI UNITI
9 ore
«Il mondo è diviso, siamo sull'orlo del baratro»
L'allarme del segretario generale dell'Onu Guterres. E Biden assicura: «Non cerchiamo una nuova Guerra fredda»
AFGHANISTAN
10 ore
Nel nuovo governo afghano non c'è l'ombra di una donna
Non sono state mantenute le promesse alla vigilia della presa del potere: «Potremmo aggiungerle in un secondo momento»
RUSSIA
13 ore
«Quest'elezione equivale ad insultare i cittadini»
Navalny e i suoi alleati, ma non solo, hanno accusato il partito di Putin di aver «falsificato» il voto
UNIONE EUROPEA
13 ore
«Fu la Russia a uccidere Litvinenko»
Lo sostiene la Corte europea per i diritti dell'uomo, ad avvelenare l'ex-KGB con il polonio «agenti dello Stato russo»
Messico
16 ore
Frustati e caricati con i cavalli, i metodi di repressione migratoria
La portavoce della Casa Bianca: «un'inchiesta verrà aperta». Non è chiaro se ci saranno delle conseguenze per gli agenti
MONDO
19 ore
Cibi a rischio col cambiamento climatico
Iniziano a scarseggiare determinati prodotti alimentari a causa delle problematiche legate al clima.
GERMANIA
1 gior
Uccide commesso che non lo aveva servito perché senza mascherina
Una volta arrestato, il 49enne ha ammesso di aver agito per la rabbia causata dal rifiuto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile