keystone-sda.ch / STF (Patrick Semansky)
Scintille tra Elizabeth Warren e Bernie Sanders durante l'ultimo dibattito tv prima del voto in Iowa.
+6
STATI UNITI
15.01.20 - 07:370

Ultimo confronto in tv, scintille tra Sanders e Warren

Aspettative deluse a tre settimane dalle primarie democratiche in Iowa

di Redazione
Ats Ans

WASHINGTON - A tre settimane dall'avvio della stagione delle primarie democratiche in Iowa, l'ultimo dibattito tv tra gli aspiranti sfidanti del presidente degli Stati Uniti Donald Trump delude le aspettative.

Ancora una volta non emerge un vero leader, nonostante sul palco i candidati siano rimasti solo in sei, a partire dal frontrunner Joe Biden. Tra i big si assiste alle previste scintille tra i due senatori progressisti Bernie Sanders ed Elizabeth Warren, costretti a farsi la guerra per guadagnarsi la palma di anti-Biden prima ancora che di anti-Trump. Alla fine non si stringono neanche la mano, ma in realtà non si può parlare di un vero e proprio scontro.

Sanders respinge le accuse dell'alleata di sempre nella sinistra democratica, e ribadisce di non aver mai detto che una donna non potrà mai vincere le elezioni presidenziali del 2020: «È la mia storia a parlare per me, su YouTube potrete trovare un video di 30 anni fa in cui dico che la vittoria di una donna è possibile».

Warren liquida la questione con una battuta: «Qui su questo palco io e Amy Klobuchar (l'altra candidata democratica, ndr) siamo le uniche che negli ultimi 30 anni hanno battuto un repubblicano. E gli uomini qui sul palco hanno perso tutte le elezioni degli ultimi dieci anni». Tutto qui, ma quanto basta da lasciare delle ruggini.

Biden cerca di tenersi fuori dalla mischia e più che attaccare cerca di limitare i danni, forte degli ultimi sondaggi che lo danno in crescita proprio in Iowa dove fino a qualche settimana fa sembrava fuori gioco. Così alla fine, minuti alla mano, parla molto meno dei suoi più diretti avversari, costretto a difendersi davvero solo una volta: «Ho già detto 13 anni fa che fu un errore votare per la guerra in Iraq», replica a Bernie Sanders che definisce quel voto «la peggiore decisione della nostra storia insieme alla guerra del Vietnam». Per il resto Biden si dice pronto ad affrontare Trump in un faccia a faccia, a diventare il Commander in Chief e a guidare il Paese dall'alto della sua esperienza di otto anni alla Casa Bianca al fianco di Barack Obama.

Prestazione in chiaroscuro per Pete Buttigieg, che dalla politica estera alla questione sanità mostra grande competenza ma che forse non riesce a incidere come vorrebbe e a ritagliarsi davvero in maniera efficace il ruolo del moderato alternativo a Biden.

Intanto nelle prossime ore la Camera voterà l'invio degli articoli per l'impeachment di Trump al Senato e la speaker Nancy Pelosi nominerà le personalità che dovranno coordinare e gestire il processo nei confronti del presidente. Processo che secondo il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell dovrebbe iniziare martedì prossimo.

keystone-sda.ch / STF (Patrick Semansky)
Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MALDIVE
40 min
Pericolo scampato: il razzo cinese è atterrato nell'Oceano
I detriti che non si sono disintegrati in volo sono atterrati vicino alle Maldive
FOTOGALLERY
AFGHANISTAN
2 ore
Autobomba a Kabul, i morti sono 50
Peggiora il bilancio delle vittime dell'attentato fuori da una scuola femminile, a Kabul
STATI UNITI
2 ore
Spari a Times Square: ferite due donne e una bimba
Finora nessun sospetto è stato arrestato. Le tre persone sono ricoverate in ospedale, la loro vita non è in pericolo
UNIONE EUROPEA
17 ore
«Siamo la farmacia del mondo»
Lo ha dichiarato Ursula von der Leyen, a capo della Commissione europea
REGNO UNITO
22 ore
Una trentina di "prigionieri" della Brexit
Cittadini europei trattenuti fino a sette giorni perché privi di permessi. Si tratta per lo più di giovani
FRANCIA
1 gior
Pronti a colpire: tre neonazi in manette
Pianificavano un attacco a una loggia massonica. Ma è intervenuto l'anti-terrorismo
ITALIA
1 gior
Varianti sempre più simili. Il virus è in declino?
Il virologo Fausto Baldanti: «Se le mutazioni si ripetono, si è a un punto in cui il virus potrebbe anche non evolvere»
UNIONE EUROPEA
1 gior
Dubbi sui brevetti, «il problema è la produzione»
I leader dell'UE si sono riuniti al summit informale di Porto per trovare una risposta al partner americano.
ISRAELE
1 gior
Violenta battaglia sulla Spianata delle Moschee
Ultimo venerdi di Ramadan nero a Gerusalemme: almeno cinquanta i palestinesi feriti negli scontri con i poliziotti.
STATI UNITI
1 gior
Il boom di posti di lavoro (promesso da Biden) resta un miraggio
Ad aprile i dati sono scioccanti: le nuove assunzioni sono solo 266mila, mentre gli analisti ne prevedevano un milione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile