Keystone
ISRAELE
06.03.19 - 16:520

Il partito "Blu-Bianco" è per la separazione dai palestinesi

Il gruppo precede il Likud di Benyamin Netanyahu nei sondaggi condotti in vista del voto del 9 aprile

TEL AVIV - Il partito centrista "Blu-Bianco" dell'ex generale Benny Gantz - che nei sondaggi condotti in vista del voto del 9 aprile precede il Likud di Benyamin Netanyahu - è determinato ad agire per una separazione fra gli israeliani ed i palestinesi. Lo afferma la sua piattaforma elettorale, divulgata oggi alla stampa.

«Avvieremo una conferma regionale - si legge nel testo - con gli Stati arabi desiderosi di stabilità ed intensificheremo il processo di separazione dai palestinesi, pur riaffermando il nostro impegno irrinunciabile a difendere le necessità di sicurezza di Israele e la libertà di manovra delle nostre forze armate».

«Non ci sarà un altro disimpegno» aggiunge il partito Blu-Bianco riferendosi al ritiro unilaterale condotto da Israele a Gaza nel 2005. «Ogni decisione diplomatica di portata storica necessiterà o una maggioranza speciale alla Knesset oppure un referendum».

In questo testo non si fa menzione di uno Stato palestinese indipendente accanto ad Israele.

I dirigenti del partito 'Blu-bianco' - oltre a Gantz l'ex ministro della difesa Moshe Yaalon, l'ex capo di stato maggiore Gaby Ashkenazi ed il leader centrista Yair Lapid - scrivono anche: «Cesseremo di inoltrare fondi 'di protezione' a Hamas a Gaza, allontaneremo l'Iran dai nostri confini e torneremo ad applicare la politica di ambiguità militare, che è una componente fondamentale della nostra sicurezza», ossia Israele manterrà un totale riserbo sulle sue attività militari nella regione.

«Rafforzeremo le zone omogenee di insediamento ebraico in Cisgiordania - aggiungono - e consentiremo ad ogni cittadino israeliano di svolgere una vita normale, ovunque esso risieda. La valle del Giordano - precisano - rappresenterà il nostro confine orientale di difesa. La Gerusalemme riunificata resterà la nostra capitale eterna».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
25 min
Blackout Tuesday: ecco il perché delle foto nere
La protesta per la morte di George Floyd si è trasferita anche sui social. E migliaia di personalità hanno aderito
STATI UNITI
1 ora
Proteste, schizzano le vendite di spray al peperoncino su Amazon
Il prodotto è al secondo posto degli articoli più venduti sul sito di acquisti online
MONDO
2 ore
L'OMS frustrata dalla Cina?
Il Paese asiatico non avrebbe fornito con rapidità tutte le informazioni necessarie
ITALIA
3 ore
Mattarella omaggia le vittime a Codogno
Il Presidente della Repubblica ha reso omaggio alle vittime e ringraziato il popolo italiano
ITALIA
5 ore
In migliaia assembrati a Roma con Salvini & co.
Il leader della Lega: «Il virus sta morendo». Il PD: «Se ne fregano dei sacrifici degli italiani».
MONDO
6 ore
Energia solare ed eolica sempre più economiche
I costi delle due energie rinnovabili sono in perenne diminuzione dal 2010
FOTO
STATI UNITI
7 ore
Un'altra notte di scontri negli Stati Uniti
Vari agenti sono rimasti feriti, centinaia di persone sono state arrestate
STATI UNITI
9 ore
«Non vedo Trump da due settimane»
L'esperto immunologo e membro della task force anti-Covid Anthony Fauci non è più in stretto contatto con il Presidente
STATI UNITI
12 ore
«Mobiliterò l'esercito per fermare i disordini»
«Io sono il presidente dell'ordine e della legalità», ha detto il tycoon. Che ha poi sventolato una copia della Bibbia.
GERMANIA
13 ore
Auto senza conducente. La verità di Mister Porsche
Il capo del costruttore tedesco illustra le strategie di evoluzione alla luce della crescente elettrificazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile