Keystone
IRLANDA
30.01.19 - 08:180

«L'accordo sulla Brexit non è rinegoziabile»

Il governo di Dublino ha diffuso ieri in serata una nota ufficiale dopo il voto a Westminster

DUBLINO - Il governo di Dublino ha diffuso ieri in serata una nota ufficiale dopo il voto a Westminster in cui si afferma: «La posizione dell'Ue sull'accordo per l'uscita del Regno Unito, che comprende il backstop, è scritta nelle conclusione della riunione di dicembre del Consiglio europeo. Non è cambiata. L'accordo non è rinegoziabile».

«Il backstop è stato concordato da Regno Unito ed Ue come una polizza assicurativa per evitare un confine "duro" in qualsiasi scenario. Speriamo che non venga mai usato, e che sia rimpiazzato presto da un futuro accordo sui nostri rapporti. Ma è necessario, e quanto è avvenuto stasera a Westminster non fa nulla per cambiare questo stato di cose»: lo ha detto su Twitter Simon Coveney, vicepremier e ministro degli Esteri irlandese.

Gli ha fatto eco Helen McEntee, ministro per gli affari europei: «Non ci possono essere cambiamenti al backstop. È stato negoziato per 18 mesi con il Regno Unito e dal Regno Unito».

Commenti
 
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
35 min

Frana del Ruinon, enormi massi sulla strada

La strada provinciale che porta al passo del Gavia era stata chiusa, ma avrebbe riaperto dopo poche ore

VIDEO
ITALIA
2 ore

Open Arms: nove migranti si tuffano in mare

La Guardia costiera li sta portando al molo a Lampedusa. A bordo rimangono 88 naufraghi

FOTO
EL SALVADOR
3 ore

Condannata per un aborto dopo la violenza: ora è stata assolta

L'odissea di Evelyn Beatriz Hernandez si è conclusa con il lieto fine ma ha comunque scontato 33 mesi di carcere: «Una vittoria per le donne»

STATI UNITI
4 ore

Gli Stati Uniti hanno ricominciato con i test missilistici

È il primo dall'uscita dal trattato sulle Forze nucleari a raggio intermedio firmato nel 1987, l'ordigno balistico ha colpito un bersaglio a 500 km di distanza

ITALIA
8 ore

Offende una donna di colore in spiaggia, denunciato

È accaduto a Chioggia. A urlare col megafono dello stabilimento insulti contro la donna, l’ex gestore della spiaggia di Punta Canna, già indagato in passato per apologia del fascismo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile