STATI UNITI
29.10.16 - 21:100

Weiner e suoi messaggini erotici alla teenager inguaiano la Clinton

Le nuove email in mano all'Fbi sarebbero state rinvenute nel computer dell'uomo, marito separato di Huma Abedin, la più stretta collaboratrice della candidata democratica

NEW YORK - Finito nel mirino dell'Fbi per avere scambiato messaggini a sfondo sessuale con una minorenne: è uno degli ultimi sviluppi della (triste) storia di Anthony Weiner, ex stella della politica americana, marito separato di Huma Abedin, la più stretta collaboratrice di Hillary Clinton.

E sarebbe proprio nel computer di casa della coppia, sequestrato dal 'Bureau', che sarebbero apparse le nuove email legate alla candidata democratica per la Casa Bianca.

A fine settembre scorso appariva una notizia certo degna di nota, rimbalzata negli Stati Uniti dalla Gran Bretagna dopo le rivelazioni del Daily Mail secondo cui l'ormai notoriamente recidivo Anthony Weiner era finito nel mirino dell'Fbi per aver scambiato messaggi a sfondo sessuale questa volta con una 15enne. Ma allora sarebbe stato davvero azzardato pensare che il 'vizietto' dell'ex deputato democratico caduto in disgrazia potesse mettere a rischio l'elezione della prima presidente donna degli Stati Uniti. Oggi quel 'colpo' del tabloid britannico torna sulle prime pagine.

La rivelazione di stampa recitava più o meno cosi': l'Fbi sta esaminando nuove accuse verso l'ex deputato Anthony Weiner, già travolto dallo scandalo per aver scambiato messaggi e immagini ammiccanti con diverse donne, secondo cui il 'sexting' avrebbe riguardato anche una 15enne. E forniva una intervista esclusiva con la presunta vittima in North Carolina. «Le comunicazioni online tra i due sono adesso al vaglio delle autorità negli Stati di New York e North Carolina e secondo una fonte informata una task force dell'Fbi a New York sta a suo volta verificando le accuse», si informava quindi.

Era il 23 settembre e qualche giorno prima Huma Abedin aveva comunicato di aver chiesto la separazione da Weiner. La goccia che aveva fatto traboccare il vaso era stata l'ennesima 'ricaduta' dell'ex deputato la cui sconveniente predilezione per il 'sexting' aveva vanificato anche ambizioni nella corsa per la poltrona di sindaco nel 2013, rivelata da un altro tabloid, ma da questa parte dell'Atlantico, il New York Post. Fino ad allora pero' non era emerso l'episodio riguardante la minorenne, che ha poi portato al sequestro di dispositivi elettronici di Weiner - evidentemente utilizzati anche da Huma - da cui adesso spuntano le mail che hanno gettato nuovamente nel caos la campagna elettorale americana.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report