Keystone
CANADA
01.09.20 - 16:070

Coronavirus: aviazione ancora «paralizzata» in luglio

Il settore registra un -79,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno: «Non c'è la necessaria fiducia».

MONTREAL - L'emergenza Covid-19 continua a pesare sul traffico aereo. In luglio la domanda registra un calo del 79,8% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, secondo quanto rende noto l'Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata). La flessione è in leggero miglioramento dopo il -86,6% registrato in giugno.

«La crisi della domanda è continuata con poca tregua a luglio. In pratica con quattro viaggiatori su cinque che restano a casa, l'industria rimane in gran parte paralizzata», ha detto il Ceo di Iata Alexandre de Juniac, sottolineando che «la riapertura e la chiusura dei confini da parte dei governi o la rimozione e la reimposizione della quarantena non dà a molti consumatori quella fiducia necessaria per fare piani di viaggio, né alle compagnie aeree di riprogrammare gli orari» dei voli.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile