keystone-sda.ch / STF (Mark Schiefelbein)
MONDO
23.03.20 - 11:060

Il mercato degli smartphone in picchiata a causa del coronavirus

Un crollo del 40% rispetto a febbraio 2019, si tratta del più grande calo di sempre

ROMA - Anche il mercato degli smartphone deve fare i conti col coronavirus. Nel mese di febbraio ha infatti registrato un netto -38% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Lo segnalano le statistiche di Strategy Analytics, che conferma che si tratta del «più grande calo di sempre nella storia degli smartphone».

Le spedizioni di Huawei - già in difficoltà a causa del bando degli USA - crollano a 5,5 milioni di unità, con l'azienda cinese che si vede costretta a cedere il terzo posto a Xiaomi. Al primo e secondo restano Samsung e Apple, ma entrambe in calo. In Cina molti negozi, lo ricordiamo, sono rimasti chiusi per l'epidemia.

«La fornitura e la domanda sono crollate in Cina, sprofondate in Asia e poi sono rallentate nel resto del mondo. È il più grande calo di sempre, un periodo che il settore vorrà dimenticare» ha spiegato Strategy Analytics.

Il calo è drastico: si è passati da 99,2 milioni di unità spedite a febbraio 2019 a 61,8 milioni di febbraio 2020, una contrazione del 38%. Come detto, al primo posto resta Samsung (passa da 20,1 milioni di unità spedite a gennaio 2020 a 18,2 milioni di febbraio), al secondo Apple (passa da 16 a 10,2 milioni). Xiaomi sale al terzo posto, scalzando Huawei, con 6 milioni di spedizioni contro i 10 milioni di gennaio.

Le previsioni arrivano, non solo dopo le chiusure di fabbriche e negozi, ma anche dopo la cancellazione di tutte le manifestazioni tecnologiche che si sarebbero dovute tenere da febbraio a inizio estate, compreso il Mobile World Congress, la più grande fiera di telefonia mobile al mondo.

Per gli analisti le spedizioni resteranno ben al di sotto di quanto inizialmente stimato anche a marzo, considerato il lockdown di tanti Paesi europei.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 8 mesi fa su tio
eeehhh.... forse che i telefonini non si possono mangiare ...e sono relativamente poco idonei per pulirsi il deretano? ;-)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile