Keystone
GIAPPONE
26.09.19 - 09:570

Dopo l'accordo con gli Usa i costruttori giapponesi di auto sono pessimisti

Perché favorirebbe troppo gli Stati Uniti e non offre sufficienti garanzie sull'export

TOKYO - Prevale lo scetticismo tra i costruttori auto giapponesi dopo la firma dell'intesa sul commercio internazionale tra i governi di Stati Uniti e Giappone, a margine dell'assemblea generale dell'Onu a New York.

Secondo la stampa nipponica, l'accordo annunciato dal presidente Usa Donald Trump nella tarda notte di Tokyo, favorisce in gran misura i produttori agricoli statunitensi, ma non offre garanzie esplicite per evitare eventuali maggiorazioni dei dazi per le case auto nipponiche che esportano negli Usa, un mercato del valore di 51 miliardi di dollari.

Il presidente della Toyota, Akyo Toyoda, che è anche a capo dell'associazione dei costruttori (Jama), ha esortato il governo a fare di più per incrementare la competitività delle imprese giapponesi in una fase congiunturale che si confronta con sfide senza precedenti, incluso l'imminente rialzo dell'Iva in Giappone, a partire dal primo ottobre.

Il ministro del Commercio Isshu Sugawara nel pomeriggio ha convocato le parti interessate per illustrare i punti dell'accordo e al tempo stesso raccogliere le opinioni dei principali dirigenti del comparto.

Le delegazioni dei due Paesi avevano raggiunto un compromesso di massima in agosto sul commercio digitale e i prodotti agricoli, ma si era creato uno stallo nelle fasi successive, con Washington decisa a mantenere le tariffe del 2,5% sulle automobili e i pezzi di ricambio, un mercato che da solo rappresenta un terzo dell'intero commercio del Made in Japan verso gli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
58 min
Scarcerati dopo 24 anni dietro le sbarre
La sentenza nei confronti di tre afroamericani è stata definita «illegittima», ma sono passati più di vent'anni
FRANCIA
2 ore
Samuel Paty, decapitato per una bugia
La studentessa che aveva denunciato Samuel Paty, il docente ucciso il 16 ottobre scorso, ha ammesso di aver mentito
ITALIA
4 ore
Lockdown massiccio e vaccini a tappeto. È la soluzione?
Imminente il via libera ad AstraZeneca per ogni età. Uno sprint per le vaccinazioni? Qualcuno però chiede il lockdown
ITALIA
6 ore
Si testa il "passaporto immunitario" in Sardegna
A partire da domani si potrà entrare nella regione solo esibendo un certificato d'immunità
REGNO UNITO
7 ore
«Thank you», 16 milioni per i rider del take away
Si tratta di un fondo stanziato dalla società Deliveroo, che sta pensando una futura quotazione
AUSTRIA
10 ore
«Reazioni avverse», l'Austria ferma un lotto di AstraZeneca
Si indaga sul decesso di un'infermiera per capire se sia collegato al vaccino in questione
IRAQ
12 ore
Papa Francesco tra le strade di una Mosul distrutta: «Una tempesta disumana»
«Qui a Mosul le tragiche conseguenze della guerra e delle ostilità sono fin troppo evidenti» ha detto il Pontefice
CINA
13 ore
Un inizio 2021 da urlo per l'export cinese: +60%
La crescita delle esportazioni, secondo le Dogane cinesi, è la più ampia da oltre due decenni
STATI UNITI
1 gior
Biden sul piano Covid: «Disperatamente necessario»
Così dopo l'approvazione da parte del Senato del maxi piano da 1900 miliardi di aiuti.
EUROPA
1 gior
Pressing sugli Usa per i vaccini AstraZeneca
L'Europa vuole risolvere i problemi legati alle forniture.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile