Keystone
CINA / STATI UNITI
05.09.19 - 07:340

Dazi, a ottobre colloqui tra Cina e Usa

Il colloquio telefonico, maturato su invito Usa, è caduto a pochi giorni dall'entrata in vigore il primo settembre di nuovi dazi incrociati

I capi negoziatori di Cina e Usa hanno concordato oggi di «prendere azioni congiunte per creare un contesto favorevole per le consultazioni bilaterali» e sbloccare lo stallo. Lo riporta il Ministero del commercio cinese, dando conto della telefonata intercorsa tra il vicepremier cinese Liu He e il segretario al Tesoro e il rappresentante per il Commercio americani, Steven Mnuchin e Robert Lighthizer: le due parti hanno concordato di tenere il 13esimo round di colloqui economici e commerciali agli inizi di ottobre a Washington.

Il colloquio telefonico, maturato su invito Usa, è caduto a pochi giorni dall'entrata in vigore il primo settembre di nuovi dazi incrociati tra Usa e Cina. Il confronto di inizio ottobre in programma a Washington si sarebbe dovuto tenere a settembre, in base a quanto concordato in linea di massima dai negoziatori all'incontro di fine luglio a Shanghai, definito «costruttivo» ma conclusosi senza annunci.

Il comunicato del Ministero del commercio cinese ha anche sottolineato che le due parti «manterranno strette comunicazioni» in vista del faccia a faccia del prossimo mese.

Il presidente statunitense Donald Trump ad agosto ha annunciato un nuovo round di dazi sul "made in China", provocando una contromisura di Pechino sul "made in Usa": entrambe le misure sono entrate in vigore solo parzialmente il primo settembre, essendoci la seconda tranche attiva dal 15 dicembre. Il 2 settembre Pechino ha presentato un ricorso all'Organizzazione mondiale del commercio contro la mossa americana volendo difendere «con fermezza i suoi diritti e interessi legittimi», il sistema multilaterale del commercio e l'ordine del commercio internazionale.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
«Bill Clinton era sull'isola privata di Epstein»
Lo afferma, in una docuserie che uscirà domani su Netflix, un dipendente del tycoon morto nel 2019
CANADA
4 ore
«La pandemia? È un ottimo momento per costruire un oleodotto»
Una ministra canadese non ha nascosto la propria soddisfazione per l'impossibilità di organizzare proteste.
STATI UNITI
5 ore
Troppe auto con le chiavi all'interno, e i furti s'impennano
Solo a New York questo tipo di reato è aumentato del 63%. Le forze dell'ordine ricordano di chiudere i veicoli
REGNO UNITO
5 ore
Crisi coronavirus: HSBC taglia oltre 35'000 posti di lavoro
Il piano di ristrutturazione del gruppo bancario potrebbe aumentare ancor di più il numero di licenziamenti
ITALIA
7 ore
Un guarito dal Covid-19 ogni tre avrà problemi respiratori cronici
Perché nei casi più gravi il virus può lasciare cicatrici sul polmone e danni irreversibili
ECUADOR
8 ore
Proteste e scontri violenti contro le misure del Governo
Sono migliaia le persone scese in piazza per manifestare contro le decisioni di Lenin Moreno
STATI UNITI
11 ore
LATAM Airlines: si spengono le luci in cabina
Si tratta della seconda compagnia aerea a presentare istanza di fallimento nel mese di maggio
AUSTRALIA
11 ore
Il fumo, il killer nascosto degli incendi boschivi
Il terribile impatto sulla salute causato dall'inalazione dei fumi ha toccato migliaia di persone
BANGLADESH / SVIZZERA
14 ore
«In molti in Svizzera si preoccupano per quelle operaie»
In Bangladesh, la pandemia ha evidenziato le pecche di un'industria dell'abbigliamento malata: «Dev'esserci una svolta».
MONDO
19 ore
La sanità scrive al G20
40 milioni di persone uniti in una lettera, la più grande mobilitazione della comunità sanitaria degli ultimi 5 anni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile