Keystone
Una centrale a carbone in Germania
UNIONE EUROPEA
26.03.19 - 08:430

Clima: l'UE può tagliare le emissioni di CO2 «di almeno il 50%»

Un think tank vede al rialzo l'obiettivo per il 2030, grazie a nuove regole sulle auto e alle chiusure di centrali a carbone

BRUXELLES - L'Unione europea ha già le tecnologie e la legislazione per andare ben oltre l'impegno di ridurre le emissioni di almeno il 40% entro il 2030. È quanto emerge da un rapporto di Sandbag, think tank specializzato in politiche climatiche con sedi a Londra e Bruxelles.

Secondo Sandbag, le legislazioni già approvate dall'UE - come il pacchetto energia pulita che riceverà l'ok dalla plenaria di Strasburgo oggi, le nuove regole per tagliare le emissioni di automobili (voto a Strasburgo mercoledì) e le annunciate chiusure di impianti energetici a carbone in tutta Europa - hanno il potenziale per ridurre del 50% le emissioni di gas serra.

Ciò significa, conclude Sandbag, che la discussione sulle ambizioni climatiche dell'Europa nel 2030 dovrebbe concentrarsi su una riduzione di «almeno il 50%» delle emissioni rispetto ai livelli del 1990.

Commenti
 
Nmemo 5 mesi fa su tio
Bene l’EU si occupa dell’Europa. I Paesi dell’Europa continueranno a fare affari, anche “ambientalmente sporchi” con i grandi inquinatori mondiali. I cittadini europei continueranno a consumare beni prodotti inquinando, anche per le materie prime utilizzate, di provenienza da paesi che continuano a lasciare liberamente che il globo sia inquinato. Le aziende europee trasferiranno in questi paesi certificati e anche produzioni inquinanti. E l'Europa è piccola nel mondo (per dimensione e per peso della politica).
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile