Keystone / AP
INDONESIA
14.10.18 - 16:460

L'offerta di collaborazione cinese a Trump

Il governatore della Banca centrale cinese Yi Gang ha rilanciato il suo appello alla «composizione» delle differenze nell'ultimo giorno delle assemblee di Fmi e Banca mondiale

BALI - La guerra del commercio, con lo scontro in atto tra Cina e Usa, pone «enormi incertezze davanti a noi» e «il mondo intero deve lavorare insieme a soluzioni costruttive».

Il governatore della Banca centrale cinese Yi Gang ha rilanciato il suo appello alla «composizione» delle differenze nell'ultimo giorno delle assemblee di Fmi e Banca mondiale, dove il braccio di ferro tra le prime due economie del pianeta è stato ampiamente segnalato tra i fattori di maggior rischio per l'economia globale.

A Bali, in Indonesia, gli incontri dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali del G20 hanno esplorato i modi per raffreddare gli effetti dell'aumento delle tensioni commerciali, senza concordare soluzioni concrete (e la stessa dichiarazione congiunta), lasciando la soluzione del problema al summit G20 del mese prossimo e soprattutto su basi bilaterali.

Domani, l'attenzione sarà sui mercati finanziari dopo una settimana di perdite e turbolenze causate dai timori che gli aumenti dei tassi Usa possano favorire la fuga dei capitali dai mercati emergenti e dall'incertezza sul commercio.

Nicolas Dujovne, ministro del Tesoro dell'Argentina e presidente di turno del G20, ha detto nella conferenza stampa di venerdì che i Paesi membri avevano concordato sul commercio come «importante motore di crescita» riconoscendo la necessità di «risolvere le tensioni che possono influenzare negativamente il mercato e aumentare la volatilità finanziaria».

Il G20, però aveva i suoi limiti, suggerendo che l'accesa disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina fosse risolta solo bilateralmente. «Parte delle tensioni dobbiamo risolverle tra membri: il G-20 può fornire una base per la discussione, ma ovviamente le differenze che persistono dovrebbero essere risolte dai membri direttamente coinvolti», ha aggiunto Dujovne.

Il presidente americano Donald Trump e l'omologo cinese Xi Jinping potrebbero vedersi a margine del summit di Buenos Aires, a novembre. Il tycoon, con l'imposizione dei dazi all'import del "made in China", ha iniziato la campagna per correggere il deficit strutturale nell'interscambio con Pechino e le pratiche commerciali come il trasferimento forzato di tecnologia dalle società americane a quelle cinesi, condizione de facto - è l'accusa - per poter operare nel Dragone. Pechino ha risposto con analoghe misure su prodotti americani.

Scenari incerti che hanno spinto il Fmi, nelle sue ultime stime sulla crescita, a tagliare al 3,7% quella globale sia nel 2018 sia nel 2019, con un taglio in entrambi i casi dello 0,2%.

 

TOP NEWS Dal Mondo
TURCHIA
22 min

Accordo per il cessate il fuoco in Siria

È l'esito dell'incontro tra il vicepresidente Usa Pence e il presidente turco Erdogan

ITALIA
1 ora

A Como l'outlet dove i commessi sono speciali

"For&From" ospiterà una dozzina di persone con disabilità che lavoreranno nello spazio di 270 metri quadrati, privo di barriere

UNIONE EUROPEA
2 ore

Brexit, i leader dell'Ue approvano l'accordo

Il dibattito tra i 27 è terminato con l'adozione delle conclusioni circolate

VIDEO
STATI UNITI
5 ore

Uomo privo di sensi sui binari, salvato all'arrivo del treno

È stato un poliziotto della Utah Highway a intervenire giusto in tempo. Per molti è stato un eroe

REGNO UNITO
6 ore

Brexit: le nuove regole speciali per l'Irlanda del Nord

Nella nuova intesa è stato riaperto il protocollo su Irlanda e Irlanda del Nord, inserendo «soluzioni legalmente operative»

FRANCIA
8 ore

Sì alle telecamere nascoste sul luogo di lavoro

Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani nella sentenza definitiva emessa oggi

AGGIORNAMENTI
UNIONE EUROPEA
8 ore

Trovato l'accordo sulla Brexit. Sabato si vota

Lo hanno dichiarato Jean-Claude Juncker e Boris Johnson

VIDEO
REGNO UNITO
10 ore

Bloccano la metropolitana: pendolari attaccano i manifestanti

Continuano le proteste del gruppo Extinction Rebellion. Tensioni questa mattina a Londra

FOTO E VIDEO
SPAGNA
12 ore

Terza notte di fuoco in Catalogna: travolti due manifestanti

Il presidente Torra: «La protesta sia pacifica». Gli stessi leader separatisti catalani detenuti hanno preso le distanze dagli indipendentisti violenti

STATI UNITI
14 ore

Sandy Hook, un negazionista dovrà risarcire il padre di una delle vittime

Leonard Pozner aveva fatto causa a James Fetzer, che ha sostenuto in un libro che il massacro del 2012 non sia mai avvenuto

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile