NEW YORK
16.10.11 - 20:340
Aggiornamento : 07.11.14 - 23:05

Usa: California in guerra col foie gras, al bando da luglio

NEW YORK - Tempi duri per gli amanti del foie gras che vivono nel Golden State. Tra otto mesi dovranno infatti dire addio al prelibato paté francese, che verrà bandito da ristoranti e negozi gourmet californiani. La legge risale al 2004, quando il governatore della California era Arnold Schwarzenegger. Ma poi tra appelli, ricorsi e petizioni sono passati otto anni. Ora è ufficiale: dal luglio 2012 il fegato d'oca sarà cancellato dai menù. E mentre gli animalisti, in guerra da anni contro il modo di alimentare forzatamente anatre e oche per produrre il foie gras cantano vittoria, insorgono ristoratori e amanti della specialità francese. La legge sta scatenando polemiche a non finire tra i californiani, che non vogliono lo zampino del governo nella scelta del proprio menù.

Per protesta Ludo Lefebvre, chef di un famoso ristorante di Los Angeles - probabilmente non ha caso chiamato "Animal" - ha organizzato due serate a tema interamente dedicate alla pietanza "proibita", protagonista anche del dessert, un gelato con pezzetti di biscotto al cioccolato e Chantilly di foie gras.

"Oggi è fegato d'oca, domani potrebbe trattarsi di pollo o bistecche", ha detto Lefebvre al New York Times. "Gli animalisti ci vorrebbero tutti vegetariani, ma la gente deve poter mangiare quello che vuole". E mentre i clienti hanno preso d'assalto il ristorante, i membri della Animal Protection League tentavano di rovinare la festa protestando fuori dal locale con cartelli e megafoni. Per l'avvocato Tom Feher la colpa è della disinformazione: "Questi animali non sono maltrattati". Dello stesso parere anche un professore di scienze alimentari della New York University. "Stanno proibendo senza motivo un cibo che le persone mangiano da generazioni", ha spiegato Marion Nestle definendo eccessivamente duro il provvedimento del Golden State.

La legge che entrerà in vigore la prossima estate non è la prima del genere in America. Anche a Chicago nel 2006 era stata approvato un provvedimento anti-foie gras, ma la decisione aveva scatenato una sorta di ritorno al proibizionismo, tanto che i ristoratori continuavano a servire la pietanza di nascosto. Ed era uscito addirittura un libro di un giornalista del Chicago Tribune, Mark Caro, intitolato "La guerra del foie gras". In quel caso gli animalisti avevano avuto la peggio e già nel 2008 la prelibatezza francese è tornata sui menù e nei negozi di gastronomia. Intanto Lefebvre sta studiando il modo di aggirare il divieto. "Magari cambierò il nome sul menù", ha detto. "Lo chiamerò fegato d'anatra o paté, ma troverò una strada. la gente adora il foie gras".



ATS
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SPAGNA
8 ore
Immunità al Covid? In Spagna siamo solo al 5%
Lancet ha pubblicato i risultati di una vasta indagine sulla sieroprevalenza della popolazione spagnola
FRANCIA
9 ore
«Senza mascherina non salite»: autista picchiato a sangue
Il 50enne ha subito gravi lesioni alla testa e si trova in stato di morte cerebrale
REGNO UNITO
11 ore
Il Principe Andrea ha avvicinato un avvocato di “innominabili”?
Per affrontare gli strascichi dell'affaire Epstein, ricevendo però un no. Almeno stando al New York Times
MESSICO
14 ore
Piccolo aereo sospettato di trasportare droga atterra in autostrada
Trovati poco distanti dal luogo dell'incidente quasi 400 chili di cocaina
FOTO
GIAPPONE
17 ore
In Giappone 44 persone sono morte a causa delle piogge torrenziali
Non si placa il maltempo e 250mile persone sono state evacuate, procede la ricerca dei dispersi
REGNO UNITO
19 ore
Gli ubriachi «non possono / non vogliono» mantenere le distanze sociali
Lo ha affermato il direttore della Federazione di polizia britannica dopo il primo weekend di riapertura dei pub
STATI UNITI
20 ore
Uber vuole comprarsi la piattaforma di food delivery Postmates
Con un affare da 2,65 miliardi di dollari, l'acquisizione potrebbe aiutare in un momento difficile per l'azienda
STATI UNITI
22 ore
«La mascherina serve anche rispettando le distanze»
Alcuni esperti hanno lanciato l'allarme all'OMS: «Il virus si trasmette per via aerea, la mascherina è necessaria»
NUOVA ZELANDA
1 gior
Fallito il lancio: persi razzo e satelliti
Dopo quattro minuti dal lancio è stata registrata un'anomalia
AUSTRALIA
1 gior
Il coronavirus continua a far paura in Australia, in isolamento nove palazzi popolari
Lo Stato di Victoria è la regione più colpita. Il premier spiega i possibili motivi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile