Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Vadim Ghirda)
ROMANIA
25.10.21 - 16:130

Nuove severe restrizioni anti-Covid per contrastare la quarta ondata

Nell'ultimo fine settimana la percentuale di vaccinati ha superato quelle degli infetti

BUCAREST - In Romania sono in vigore da stamane nuove severe restrizioni anti-Covid adottate dal governo per cercare di arrestare la quarta, drammatica ondata di contagi e decessi che sta colpendo il Paese balcanico.

Le scuole resteranno chiuse per almeno una settimana e l'obbligo del certificato Covid si allarga a una serie di attività non previste in precedenza, tra l'altro per l'ingresso in luoghi non essenziali come i centri commerciali e in tutti i negozi non alimentari, mentre l'obbligo della mascherina è valido dappertutto, incluso per strada.

Le misure - Vengono sospese tutte le feste private come matrimoni e battesimi e viene reimposto il coprifuoco notturno in tutto il paese a partire dalle 22 fino alle 5 del mattino (libera circolazione invece per chi ha il cosiddetto certificato verde).

Le misure saranno valide per almeno 30 giorni dopo che per un lungo periodo il governo aveva deciso di allentarle. Intanto, nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 9000 casi e 299 decessi. Non c'è più posto nelle celle frigorifere degli ospedali e la chiesa ortodossa ha messo a disposizione dei nosocomi le cappelle mortuarie delle chiese, continuando però a tenere una posizione ambigua nei confronti della campagna vaccinale.

Posti esauriti anche nelle terapie intensive e già dalla settimana scorsa alcuni paesi dell'UE, tra i quali Polonia e Ungheria, si sono mossi per accogliere i casi più gravi.

Più vaccinati che infetti - La buona notizia è che, secondo l'infettivologo Octavian Jurma, nell'ultimo fine settimana la percentuale di vaccinati ha superato quelle degli infetti, come ripreso anche dal responsabile della campagna vaccinale, Valeriu Ghoerghita, in una conferenza stampa: «Nelle ultime 72 ore - ha dichiarato Gheorghita alla stampa - sono state somministrate 360'000 dosi, oltre 260'000 persone hanno ricevuto la prima. È una crescita numerica estremamente importante e abbiamo raggiunto il livello del 40% degli immunizzati (era solo il 30% non più di una settimana fa, ndr). Speriamo di arrivare presto almeno al 70%».

Aiuti in arrivo - Intanto la Serbia ha donato aiuti medico-sanitari alla Romania. In una cerimonia oggi a Belgrado il ministro degli esteri Nikola Selakovic ha consegnato all'ambasciatrice romena Silvija Davidoju una partita di farmaci e circa 900 litri di ossigeno concentrato per l'assistenza ai malati di Covid-19. Il ministro ha al tempo stesso ringraziato per il vaccino donato dalla Romania alla Serbia lo scorso giugno. Anche la Serbia, al pari di tutti gli altri Paesi della regione, è interessata da una forte ripresa della pandemia con picchi di contagi e decessi.

E, sempre oggi, il premier polacco Mateusz Morawiecki dal suo profilo Twitter rende nota l'iniziativa di una missione sanitaria di solidarietà in Romania, concordata col presidente Klaus Johannes e il premier Florin Citu.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
25 min
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
3 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
6 ore
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
11 ore
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
18 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
23 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
1 gior
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
1 gior
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
1 gior
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
1 gior
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile