Immobili
Veicoli
Polizia di Stato
Italia
14.10.21 - 19:080

Denunciati in 50, erano i turisti del reddito di cittadinanza che non parlavano italiano

Organizzavano viaggi in comitiva e permanenza in Italia per recarsi agli uffici postali a ritirare la carta prepagata

MILANO - Dall'estero con furore per andare a ritirare la card. Si presentavano agli sportelli degli uffici postali con documenti falsi, ma non sapevano parlare in italiano. Così la polizia postale e la procura di Milano hanno pizzicato 50 turisti del reddito di cittadinanza.

Tramite chat, organizzavano i viaggi e partivano da Austria, Romania e dalla Germania. Arrivati a Milano si dirigevano direttamente agli uffici delle poste dove, incapaci di esprimersi in italiano, chiedevano la card con il reddito.

Questi soldi possono essere percepiti soltanto se si è cittadino regolare o con permesso di soggiorno valido da dieci anni. Ogni mese l'Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps) ricarica la card che è stata consegnata al richiedente con i requisiti di legge necessari. L'importo va da 400 a poco più di 700 euro mensili.

A settembre 2020, la polizia postale, con la procura di Milano e le Comunicazioni di Roma, hanno aperto un'indagine, insospettiti dal fatto che questi richiedenti non parlassero italiano.

Nell'ultimo anno sono state arrestate due persone perché trovate in possesso di documenti falsi ed eseguite otto perquisizioni che hanno fatto luce su quella che era un'organizzazione criminale che gestiva i flussi di queste persone: sono state trovate carte prepagate, ricevute di presentazione dell’istanza del reddito di cittadinanza e le conversazioni con gli altri associati del gruppo con cui venivano concordati i viaggi e la permanenza in Italia.

La Polizia postale, in una nota pubblicata oggi, ha comunicato la fine delle indagini e l'avvenuta denuncia di oltre 50 persone «che hanno percepito, o tentato di percepire, il reddito di cittadinanza senza averne diritto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
1 ora
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
5 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
6 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
11 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
13 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
14 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
15 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile