Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Antonio Calanni)
+1
SAN MARINO
26.09.21 - 14:170

E intanto a San Marino si vota per la depenalizzazione dell'aborto

È una delle poche nazioni in Europa dove è ancora illegale, si vota oggi dopo una battaglia politica lunga 18 anni

SAN MARINO - Sono state settimane intense a San Marino, quelle che hanno portato a questa domenica 26 settembre dove si vota per depenalizzare l'aborto.

La micronazione è una delle poche in Europa dove l'interruzione di gravidanza è praticamente sempre ritenuta un reato. Al momento un'interruzione di gravidanza è punibile - anche per il medico che la pratica - con una detenzione dai 3 ai 6 anni. Una norma, questa, in vigore dall'800 e che ha costretto per anni le sanmarinesi a recarsi in Italia, nella vicina Emilia Romagna, per abortire.

Se dovesse passare, il referendum - riuscito dopo 18 anni di attivismo e campagne politiche - reintrodurrai la facoltà di interrompere una gravidanza entro la 12esima settimana, dopo questo termine verrà concesso solo in caso di malformazioni fetali e/o di rischi per la salute della madre. Per l'approvazione non è necessario che venga raggiunto un quorum di presenze, ma semplicemente una maggioranza assoluta dei votanti.

A lottare a lungo per l'introduzione della è l'Unione delle donne Sanmarinesi (Uds) che ha dovuto fronteggiare la strenua opposizione della Democrazia Cristiana, partito maggioritario del Paese.

Vista l'immobilità politica, è stato necessario ricorrere alla carta del referendum raccogliendo le 3'000 firme necessarie: «Al momento siamo sotto grandissima pressione», conferma al Fatto Quotidiano la presidente dell'Uds, «il “no” ha dalla sua parte la DC, la Diocesi, Comunione e Liberazione, Azione Cattolica, tutta la Chiesa e anche il Papa. Se vinciamo è una bella vittoria».

San Marino, lo ricordiamo, ha 33'000 abitanti. Fortemente conservatore, è molto in ritardo rispetto all'Italia per quanto riguarda i diritti civili. Ha approvato il voto alle donne nel 1974 e il divorzio nel 1986.

keystone-sda.ch / STF (Antonio Calanni)
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
TONGA
5 ore
Tonga distrugge, ma resta intatto
Le pareti del vulcano non sono andate distrutte, pur trattandosi della più forte eruzione negli ultimi 30 anni
MONDO
8 ore
Vaiolo delle scimmie: «Contenerlo è possibile»
L'Oms vuole bloccare la trasmissione da uomo a uomo. E capire se il virus abbia subito una mutazione
SLOVACCHIA
9 ore
Il fiume s'è fatto arancione: «I pesci stanno morendo»
Il chirurgo locale Tibor Varga: «Ho assistito alla lenta morte della fauna selvatica» a causa di ferro e zinco
MONDO
11 ore
Turkmenistan, l'ultimo "zero" della pandemia
Incredibile ma soprattutto improbabile. Il Paese asiatico è l'unico a non aver mai confermato un solo caso di Covid-19
ITALIA
14 ore
Tragedia del Mottarone, «ci hanno abbandonati»
A un anno dallo schianto di una cabina della funivia con 15 persone a bordo, la commemorazione e la prima udienza
TAIWAN
17 ore
«Difenderemo Taiwan, in caso di invasione cinese»
Lo ha dichiarato il Presidente statunitense Joe Biden durante la sua visita in Giappone
MONDO
20 ore
Siamo «a un singolo incidente dalla apocalisse»
L'Ucraina è il terreno sul quale si sta consumando la «sfida finale» tra Mosca e Washington
ITALIA
20 ore
La strage di Capaci, trent'anni di buchi neri
Il 23 maggio 1992 moriva Giovanni Falcone, ucciso con la moglie e gli agenti della scorta in un attentato da Cosa nostra
CINA
1 gior
Ripartono i trasporti pubblici a Shanghai
Molti viaggiatori si sono equipaggiati con mascherine, camici e guanti
FOTO E VIDEO
BANGLADESH
1 gior
Le alluvioni devastano il Bangladesh
Almeno una sessantina le vittime. Danneggiati anche i campi destinati all'agricoltura
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile