AFP
STATI UNITI
21.09.21 - 16:040
Aggiornamento : 17:17

«L'uomo sta affrontando la più grande serie di crisi di sempre»

L'allarme del segretario generale dell'Onu Guterres. E Biden assicura: «Non cerchiamo una nuova Guerra fredda»

NEW YORK - «Il mondo non è mai stato più minacciato o più diviso, siamo sull'orlo di un abisso e ci muoviamo nella direzione sbagliata. Sono qui per dare l'allarme, il mondo deve svegliarsi», lo ha detto il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres aprendo il dibattito della 76esima Assemblea generale al Palazzo di Vetro di New York in corso oggi.

«Stiamo affrontando la più grande serie di crisi della nostra vita», ha continuato, citando la pandemia di Covid, il riscaldamento climatico, gli sconvolgimenti dall'Afghanistan all'Etiopia allo Yemen, l'ondata di sfiducia e disinformazione.

Una società divisa - «Il Covid e la crisi del clima hanno messo in luce profonde fragilità come società e come pianeta - ha proseguito Guterres. Secondo il segretario generale, «un crollo della fiducia sta portando a un crollo dei valori. Le promesse, dopo tutto, sono inutili se le persone non vedono risultati nella loro vita quotidiana».

A suo parere ci sono sei aree di divisione, dei "Grand Canyon" che bisogna «colmare ora: in primo luogo dobbiamo colmare il divario della pace, quindi quello climatico, quello tra ricchi e poveri (dentro e tra i Paesi), e quello di genere».

Ricchi vaccinati, i poveri no - In relazione al coronavirus, Guterres ha poi sottolineato che «la maggioranza del mondo più ricco si è vaccinata, oltre il 90% degli africani sta ancora aspettando la prima dose, è un'oscenità».

«Da un lato vediamo vaccini sviluppati in tempi record - ha proseguito - dall'altro vediamo quel trionfo annullato dalla tragedia della mancanza di volontà politica, dall'egoismo e dalla sfiducia».

«Anni luce dagli obiettivi sul clima» - Anche per quanto riguarda la crisi climatica in atto il segretario delle Nazioni Unite non si è risparmiato: «Vediamo segni preoccupanti ovunque, temperature brucianti, biodiversità in calo e disastri ambientali», ha aggiunto, «siamo ad anni luce dal raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Dobbiamo agire in fretta».

Un bipolarismo che pesa - Di nomi non ne sono stati fatti ma, non ce n'era bisogno: «Come possiamo raggiungere una comunità d'intenti quando le due più grandi potenze economiche al mondo sono ai ferri corti?», ha continuato Guterres portando nel discorso Stati Uniti e Cina, «non si possono avere due set di valori, due approcci diversi, per far fronte a queste sfide».

Biden e il «punto di svolta della storia» - È quindi arrivato il momento del primo intervento del presidente degli Stati Uniti Joe Biden all'Assemblea generale. «Siamo a un punto di svolta nella storia e questo decennio sarà decisivo per il mondo» ha dichiarato, annunciando che gli investimenti per combattere il cambiamento climatico saranno raddoppiati. Gli Usa saranno «leader nel finanziamento» e saranno in prima linea anche per combattere la fame nel mondo, con uno stanziamento di 10 miliardi di dollari.

Washington sarà al centro di «una nuova era di diplomazia» e gli Usa «non stanno cercando una nuova Guerra fredda», spiega Biden con riferimento alla Cina. Anzi, «guideranno il mondo verso un futuro più pacifico». Che sarà possibile, ha ammonito solo con l'aiuto di tutti. «Continueremo a difenderci dal terrorismo e a usare la forza se necessario ma come ultima risorsa, e lo dobbiamo fare con il consenso degli americani e in concertazione con i nostri alleati e i nostri partner».

C'è stato spazio anche per spinose questioni di politica estera come il Medio Oriente (la soluzione a due Stati è «la via migliore» per risolvere il conflitto israelo-palestinese) e il nucleare iraniano (Teheran non avrà la bomba ma gli Stati Uniti sono pronti a tornare a discutere l'accordo).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Quelle email inappropriate che Bill Gates mandava a una dipendente
Lo scambio datato 2008 getta nuova luce sulle sue dimissioni, avvenute forse sotto pressione di Microsoft stessa
COREA DEL NORD
4 ore
La Corea del Nord ha lanciato un missile in direzione del Giappone
L'arma balistica è stata sparata questa mattina all'alba e si è inabissata nel Mar Orientale senza fare danni
MONDO
5 ore
Troppa disinformazione «per fare scelte consapevoli riguardo alla propria salute»
Amnesty International attacca i Governi e le aziende di social media: «Fermate l'attacco alla libertà d'espressione»
FOCUS
5 ore
In fuga da tre anni
Tra i migranti in viaggio ci sono famiglie, bambini molto piccoli e donne incinte. Ecco le loro storie e i loro volti
BRASILE
12 ore
Bolsonaro come Hitler: la copertina crea scandalo
Un settimanale brasiliano attacca il presidente definendolo «architetto della tragedia» e «mercante di morte».
ITALIA
15 ore
Un professore alla guida di Roma
In Italia vola il centrosinistra che si è portato a casa tutti i capoluoghi di regione (a parte Trieste).
FOTO
STATI UNITI
16 ore
Esce dal ristorante senza mascherina, è bufera su Joe Biden
Il presidente è stato fotografato a viso scoperto mentre usciva da un ristorante italiano di Washington D.C.
CINA
19 ore
Perché in tantissimi facevano il tifo per un pluriomicida cinese in fuga
Aveva accoltellato un'intera famiglia ma tutti speravano che potesse farla franca, la tragica storia di Ou Jinzhong
STATI UNITI
21 ore
Colin Powell è morto di Covid 19
L'ex Segretario di Stato americano aveva 84 anni lottava da tempo con la malattia
LE IMMAGINI
ITALIA
22 ore
Idranti e lacrimogeni, manifestanti sgomberati con la forza
Le operazioni al porto potranno riprendere senza rallentamenti, ma i lavoratori annunciano che lo scioperò continuerà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile