Immobili
Veicoli
Reuters
+2
Isole Faroe
15.09.21 - 15:340
Aggiornamento : 16:15

La caccia alle balene tradizionale che ha scioccato anche i suoi sostenitori

Superato il record di animali abbattuti in più di cento anni di pratica

TóRSHAVN - Condotti verso le acque poco profonde, lasciati in agonia e infine uccisi. È questo la morte che viene destinata tradizionalmente a delfini e balene pilota alle Isole Faroe, situate nell'arcipelago del Regno di Danimarca. La caccia di quest'anno è stata definita dall'organizzazione Sea Shepherd «la più grande uccisione di delfini o globicefali della storia faroese».

In tutto 1'428 cetacei sono stati attirati domenica sulla spiaggia di Skalabotnur a Eysturoy, dove sono stati uccisi con dei coltelli. Questa tradizione è nota come Grindadráp e viene praticata da centinaia di anni. Molti cittadini assistono la caccia dalla riva, e altrettanti altri danno man forte sia dalla spiaggia che in mare. Stando alla Bbc, per i sostenitori è un modo sostenibile di procurarsi del cibo dalla natura e una parte importante dell'identità culturale. Le organizzazioni ambientaliste, come Sea Shepherd, considerano la pratica crudele e non necessaria.

In genere vengono uccise circa 600 balene pilota all'anno e qualche decina di delfini, 35 nel 2020. Ma la caccia di domenica ha stupito anche diversi locali. Un numero così alto in una sola giornata non veniva raggiunto dal 1940, anno in cui erano stati uccisi 1'200 esemplari. Questo tipo di pratica è organizzata a livello comunitario e inizia di solito quando qualcuno intercetta un branco di mammiferi. Ma per partecipare i cacciatori devono essere in possesso di un certificato di formazione ufficiale.

Eppure qualcosa sembra essere andato storto. Perché il responsabile dell'associazione di caccia dell'area di Skálabotnur ha dichiarato ai media locali che i delfini sono stati lasciati in agonia per troppo tempo prima di essere uccisi. E anche l'ex presidente dell'Associazione per la caccia ai cetacei faroese è rimasto sconcertato: «Rovina tutto il lavoro che abbiamo fatto per preservare la Grindadráp».

Secondo Sea Shepherd la caccia di domenica non disponeva delle autorizzazioni necessarie e c'erano persone che non avevano la licenza per parteciparvi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
2 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
6 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
7 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
11 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
14 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
14 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
16 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile