REUTERS
Le fiamme che devastano la Sierra Bermeja.
+1
SPAGNA
12.09.21 - 21:400

Le montagne che dominano la Costa del Sol continuano a bruciare

Il cambiamento della direzione del vento e l'assenza di pioggia stanno giocando un ruolo cruciale

MALAGA - È peggiorato l'incendio che sta devastando la Sierra Bermeja, catena montuosa che domina la parte occidentale della Costa del Sol, in Spagna.

Un inaspettato cambiamento della direzione del vento, avvenuto nelle prime ore di domenica, ha cambiato le carte in tavola, riferisce il quotidiano El Pais. Le fiamme hanno mangiato almeno 7000 ettari di foresta e hanno costretto allo sgombero i residenti di sette comuni. Si parla di oltre 1600 persone, alle quali vanno sommate le circa 1000 che da mercoledì hanno già lasciato le proprie abitazioni e fattorie.

Il rogo, sempre più difficile da tenere sotto controllo, ha portato all'attivazione del Nucleo Militare di Emergenza (UME), con due battaglioni di militari che presidiano l'ingresso dei centri abitati della zona montuosa. Nelle prossime ore è atteso l'arrivo sul posto di specialisti da Valencia e dalla Catalogna.

Oltre 40 mezzi aerei sono in volo costantemente e gettano acqua sul fronte delle fiamme, allo scopo di domarle o perlomeno mantenere il perimetro sotto controllo. «A questo punto, solo la pioggia può aiutare a spegnere l'incendio» osserva El Pais, aggiungendo mestamente che le previsioni meteo non appaiono particolarmente favorevoli. «Stiamo parlando di una potenza e di una forza insolite per gli incendi che siamo abituati a vedere nel nostro paese» ha affermato il direttore del servizio di prevenzione ed estinzione incendi dell'Andalusia. Questo particolare rogo appare molto instabile e virulento e a peggiorare le cose ci sono sia gli agenti atmosferici (la mancanza di pioggia e il vento, come detto) ma anche la morfologia dei luoghi, spesso troppo impervi per poter accedervi con i mezzi dei pompieri.

keystone-sda.ch (Alex Zea)
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE
MONDO
LIVE
«Omicron dà sintomi lievi»
La presidente dell'Associazione dei medici del Sudafrica dà una speranza sulla nuova variante del virus.
ITALIA
23 ore
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
1 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
1 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
1 gior
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
1 gior
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
1 gior
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
1 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
1 gior
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
FOTO
Regno Unito
1 gior
«Crescita infinita=Pianeta finito». Extinction Rebellion contro Amazon
Un portavoce della grande A: «Porteremo le nostre emissioni a zero entro il 2040, sostenendo anche le piccole imprese»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile