AFP
È stata aperta un'inchiesta per gli scontri durante Nizza-Marsiglia.
FRANCIA
23.08.21 - 09:550

È stata aperta un'inchiesta per quanto accaduto durante Nizza-Marsiglia

I calciatori della squadra ospite hanno postato sui social le foto con le lesioni riportate

NIZZA - La procura di Nizza ha annunciato l'apertura di un'inchiesta dopo il caos avvenuto domenica sera nel corso del match Nizza-Marsiglia, sospeso per un'ora e mezza dopo l'invasione di campo dei tifosi di casa e poi interrotto definitivamente, sul punteggio di 1-0 per il Nizza. I magistrati hanno precisato di non aver compiuto arresti in questa fase. 

Tutto è degenerato quando al 75esimo il calciatore del Marsiglia Dimitri Payet ha rilanciato in tribuna una bottiglietta d'acqua che gli era stata lanciata contro sotto la curva del Nizza. Lo speaker dello stato aveva già invitato i tifosi di casa a non gettare nulla sul terreno da gioco. Gli steward dello stadio hanno cercato di fermare l'invasione ma con scarsi risultati.

I pareri opposti dei presidenti - Il presidente del Marsiglia Pablo Longoria ha dichiarato in un video: «La Lega calcio ha deciso di far riprendere l'incontro. Noi abbiamo stabilito per la sicurezza dei nostri calciatori, che sono stati aggrediti durante l'invasione del terreno da gioco, di non ripartire visto che l'incolumità dei nostri giocatori non poteva essere garantita». Longoria attacca: «Quello che è successo oggi è del tutto inaccettabile, dobbiamo creare un precedente per il calcio francese».

Il presidente del Nizza Jean-Pierre Rivère è di parere opposto. «So benissimo che il match sarebbe potuto riprendere. Ero convinto che sarebbe andata molto bene».

I segni delle violenze - Alcuni giocatori del Marsiglia hanno postato sui social i segni - graffi, tagli, contusioni - lasciati su di loro dai tifosi avversari. L'allenatore del Marsiglia Jorge Sampaoli è stato trattenuto a forza dal suo staff, evitando che si scagliasse contro i supporter del Nizza.

AFP
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Long Covid, uno su due si sente sempre stanco
Uno studio evidenzia i sintomi più comuni per chi ha contratto il Covid: dolori, depressione e fatica a respirare
FOCUS
Cina
1 ora
Denuncia e poi scompare, il misterioso caso di Peng Shuai
La tennista, svanita dopo un'accusa di stupro alle alte sfere, è poi riapparsa. Ma i dubbi su quanto successo restano
STATI UNITI
3 ore
Omicron e vaccini: «calo sostanziale» dell'efficacia oppure no?
Il Ceo di Moderna Bancel prevede che la risposta sarà inferiore rispetto alla Delta. Più ottimismo, invece, da BioNTech
ISRAELE / ITALIA
21 ore
Respinto il ricorso del nonno: il piccolo Eitan rientra in Italia
La conferma della Corte Suprema israeliana: il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone sarà presto in Italia
SUDAFRICA
22 ore
«Omicron? Sintomi più lievi, ma anziani e casi a rischio stiano attenti»
Le parole della dottoressa sudafricana che ha scoperto la nuova variante: «Preoccupati? No. Sul chi vive? Sì»
REGNO UNITO
22 ore
Bufera di neve: 60 persone bloccate per due giorni in un pub
Una bufera legata alla tempesta Arwen ha isolato completamente il Tan Hill Inn, impedendo ai presenti di tornare a casa
STATI UNITI
1 gior
Minorenni reclutate per Epstein? Ghislaine Maxwell a processo
La 59enne ex compagna di Epstein si è dichiarata non colpevole di tutti i capi d'accusa
FRANCIA
1 gior
«Troppi morti nella Manica, è inaccettabile»
Lo ha detto il Ministro francese Gérald Darmanin, in un meeting relativo alla situazione dei migranti
PERÙ
1 gior
Trema la terra nel nord del Perù: scossa di magnitudo 7,5
Non sono al momento segnalate vittime, ma i danni materiali sembrano essere ingenti
ITALIA
2 gior
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile