Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Karl-Josef Hildenbrand)
GERMANIA
26.06.21 - 14:390

Passanti accoltellati, il movente è ancora oscuro

Il bilancio dell'attacco avvenuto a Würzburg è di tre morti e cinque feriti.

L'aggressore, un giovane somalo, è stato arrestato. Negli interrogatori avrebbe parlato della sua «jihad». Ma non era noto come islamista e in passato era stato curato in un istituto psichiatrico.

WÜRZBURG - Gli investigatori tedeschi non hanno ancora individuato il movente che ieri ha spinto un giovane somalo ad attaccare con un coltello i passanti Würzburg, provocando tre morti e cinque feriti, due ancora gravi.

L'aggressore, arrestato poco dopo l'assalto, era arrivato nella cittadina bavarese nel 2015 ed era stato curato in un istituto psichiatrico. La polizia ha riferito che non era un noto islamista. Anche se, secondo lo Spiegel, durante l'interrogatorio avrebbe detto di aver compiuto la sua «jihad». La cancelliera Angela Merkel ha detto che le indagini mostreranno cosa ha spinto l'uomo a scatenare la sua furia omicida. «Ma ciò che è certo è che l'azione orribile si è diretta contro tutta l'umanità ed ogni religione», ha twittato il suo portavoce Steffen Seibert.

L'estrema destra dell'Afd ha cavalcato l'attacco di Würzburg, a tre mesi dalle elezioni federali. Il co-leader del partito anti-migranti, Joerg Meuthen, ha osservato che un testimone avrebbe sentito l'aggressore gridare «Allah Akbar», ed ha ricordato gli altri «assassini islamici armati di coltello che hanno già colpito in Germania». Aggiungendo che si è trattato di una «tragedia per le vittime e un'altra manifestazione della politica migratoria fallita della Merkel».

Se l'attacco di Würzburg venisse confermato come atto islamista, il caso rischierebbe di riaprire un aspro dibattito in Germania sull'immigrazione, argomento finora passato in secondo piano nella campagna elettorale di quest'anno. E che invece aveva contribuito al balzo in avanti dell'Afd nel 2017.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
«Solo l'Ucraina stabilirà quando finirà la guerra»
Un processo ai prigionieri dell'Azovstal «è inevitabile», sostiene il leader della Repubblica popolare di Donetsk.
FOTO
MONDO
3 ore
Facciamo il punto sul vaiolo delle scimmie
Il virus di cui si sta parlando tantissimo sotto la lente per capire che no, non è il nuovo Covid
COREE / STATI UNITI
7 ore
«Abbiamo offerto vaccini a Pyongyang. Non ci hanno risposto»
Il presidente statunitense ne ha parlato durante il suo viaggio a Seul, in Corea del Sud
LE FOTO
UCRAINA
9 ore
«C'erano lampi ovunque, fumo, le finestre sono andate distrutte»
Una madre ucraina con tre figli ha raccontato il momento in cui la loro casa è stata raggiunta dai missili
STATI UNITI
10 ore
Trump, multa a 5 zeri per aver ostacolato un'indagine
L'ex presidente statunitense si era rifiutato di fornire documenti contabili e fiscali sulla Trump Organization
BIELORUSSIA
1 gior
La Bielorussia mette all'indice "1984" di Orwell
Ad oltre 70 anni da quando venne scritto, il romanzo distopico viene bandito dal governo di Lukashenko.
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Civili giustiziati dai russi a Bucha: nuove prove in un video
I filmati, ottenuti dal New York Times, risalgono al 4 marzo
ITALIA
1 gior
Vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia
Il paziente è un adulto ritornato dalle Isole Canarie.Il contagio avviene con la saliva. Attenzione ai rapporti sessuali
FOTO
REGNO UNITO
1 gior
Mercedes battuta a 135 milioni di euro
È stata venduta all'asta da Sotheby's. Si tratta così della vettura più costosa della storia
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
1 gior
Più di un milione di rifugiati ucraini sono tornati a casa
Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino nel Regno Unito. «Sono frustrati dal crescente disagio»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile