Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch
Un tribunale di Mosca ha bollato come «estremiste» le organizzazioni guidate da Alexei Navalny.
RUSSIA
10.06.21 - 07:130
Aggiornamento : 07:30

Tribunale sentenzia: le organizzazioni di Navalny sono «estremiste»

Immediata la condanna di Londra e Washington. Il dissidente: «Non ci tireremo indietro»

MOSCA - Le organizzazioni guidate dal dissidente russo Alexei Navalny sono state bollate come «estremiste» da un tribunale della città di Mosca.

Con questa decisione i giudici ne vietano ogni attività e i trasgressori diventano passibili di procedimenti penali. Il provvedimento riguarda nello specifico l'organizzazione anti-corruzione dell'oppositore del presidente Vladimir Putin e la sua rete regionale moscovita. Il bando è immediato, dopo che il tribunale ha mosso l'accusa di aver «diffuso informazioni che incitavano all'odio e al disprezzo contro i funzionari del governo».

Navalny, dal carcere nel quale si trova rinchiuso, ha scritto su Instagram: «Ci gestiremo, ci evolveremo, ci adatteremo. Ma non ci tireremo indietro rispetto ai nostri obiettivi e alle nostre idee. Questo è il nostro Paese e non ne abbiamo altri».

Le reazioni internazionali - La sentenza ha generato delle reazioni internazionali di condanna. Il governo britannico l'ha definita «perversa», per bocca del ministro degli Esteri Dominic Raab. «È un altro attacco kafkiano contro coloro che si battono contro la corruzione e per società aperte, ed è un tentativo deliberato di mettere al bando la vera opposizione politica in Russia».

Anche la Casa Bianca considera il verdetto del tribunale «particolarmente inquietante» e torna a chiedere la «immediata e incondizionata» liberazione di Navalny. Ned Price, il portavoce della diplomazia statunitense, ha affermato: «Questa decisione mette i dipendenti, i volontari e i simpatizzanti in tutta la Russia sotto la minaccia di procedimenti penali e d'incarcerazione per l'esercizio dei diritti umani fondamentali garantiti dalla costituzione russa».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO E VIDEO
FRANCIA
32 min
Foie gras, gli allevatori delle lande francesi vogliono il vaccino contro l'aviaria
Mentre i produttori arrancano per arrivare a fine mese, le associazioni animaliste conquistano una vittoria dopo l'altra
ITALIA
3 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
BRASILE
7 ore
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
15 ore
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
17 ore
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
20 ore
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
22 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
1 gior
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
1 gior
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
1 gior
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile