Yaas: raffiche e inondazioni, evacuato un milione di persone
keystone-sda.ch / STR (PIYAL ADHIKARY)
+6
INDIA / BANGLADESH
26.05.21 - 13:230
Aggiornamento : 17:05

Yaas: raffiche e inondazioni, evacuato un milione di persone

Si complica ancor più una situazione già difficile a causa dell'aumento dei casi di coronavirus

BHUBANESWAR - Con le sue piogge sferzanti accompagnate da forti venti (fino a 140 km/h) il ciclone Yaas ha raggiunto l'India e il Bangladesh, costringendo più di un milione di persone all'evacuazione, nel pieno delle difficoltà legate all'aumento di casi di coronavirus.

L'allerta è lanciata dal Dipartimento meteorologico indiano, ripreso dall'agenzia AP.

Negli Stati di Odisha e Bengala Occidentale, la tempesta ciclonica ha già causato due morti e danneggiato numerose case, provocando anche qualche frana. Il problema è reso ancor più grave dall'alta marea, che ha inondato all'incirca 200 villaggi dell'area.

Tutto ciò mentre il Paese sta ancora recuperando dall'ultimo devastante ciclone, Tauktae, che ha colpito la costa occidentale dell'India la scorsa settimana, uccidendo più di 140 persone. Senza dimenticare l'aumento di casi Covid. Il Primo ministro della regione di Odisha, Naveen Patnaik, ha lanciato un appello alla gente nei rifugi per indossare le mascherine e mantenere la distanza sociale: «Dobbiamo affrontare entrambe le sfide simultaneamente».

Nel distretto meridionale di Patuakhali, due argini del fiume sono stati sovrastati dalla forza dell'acqua, inondando i villaggi vicini. Almeno 15'000 persone sono accorse nei rifugi anti-ciclone. Gli aeroporti di Kolkata e Bhubaneshwar sono stati chiusi e i servizi ferroviari cancellati. Ai pescherecci e alle barche è stato detto di non uscire e di mettersi al riparo.

Con la tempesta ora quasi completamente sulla terraferma, però, i venti dovrebbero iniziare a indebolirsi.  

 

keystone-sda.ch / STR (PIYAL ADHIKARY)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFGHANISTAN
2 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
5 ore
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
8 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
10 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
18 ore
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
20 ore
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
22 ore
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
SONDAGGIO
GERMANIA
23 ore
Niente stipendio ai No-vax in quarantena: «È corretto così»
La decisione tedesca è stata molto criticata ma il governo la difende: «Non deve pagare la società». Tu che ne pensi?
ITALIA
1 gior
Il Green pass passa, senza problemi, anche in Senato
Il decreto per l'introduzione dell'obbligo nelle scuole e sui mezzi di trasporto è stato approvato dal Senato
MONDO
1 gior
A caccia di streghe
Non siamo più nel medioevo ma il sospetto e la superstizione uccidono e mutilano ancora, migliaia di persone ogni anno
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile