Deposit
AUSTRALIA
11.05.21 - 17:150

Tentano la fuga dalla prigione scavando un tunnel

Mancavano pochi metri all'arrivo. I detenuti sono però stati scoperti.

PERTH - O attraverso una corda formata da lenzuola legate, o tramite un tunnel sotterraneo: sono questi gli stratagemmi più comuni presenti nell'immaginario collettivo quando si pensa ad una fuga da una prigione. 

Alcuni detenuti del centro di detenzione per immigrati di Yongah Hill, vicino a Perth, hanno optato per la seconda scelta. Proprio come nei film, alcuni carcerati hanno tentato la fuga scavando un tunnel sotto il pavimento della cella, poi nascosto da una cassettiera. Tuttavia il tentativo di fuga è stato scoperto. 

La piccola galleria, lunga diversi metri, aveva già superato una prima recinzione interna. I detenuti (non si sa ancora quanti) hanno utilizzato diversi utensili per scavare, compresi un cassetto di legno e un pezzo di frigorifero. Quando le guardie non guardavano, spostavano la terra con le federe in un luogo sotto il pavimento, che non destava sospetti, stando alla CNN. 

La notizia è stata data dagli attivisti per i rifugiati, che da tempo denunciano le condizioni a cui vengono sottoposti i richiedenti l'asilo in Australia. 

La prigione ora ospita 320 detenuti, di cui 140 richiedenti l'asilo. 

Dalla stessa struttura nel 2013 cinque vietnamiti erano riusciti a fuggire, questa volta scavalcando la recinzione. 

TOP NEWS Dal Mondo
AUSTRIA/GERMANIA
12 min
Arrivano in crociera... positivi al Covid
Il viaggio della nave è stato fermato: dei 178 passeggeri sulla crociera 80 sono risultati positivi al tampone
CINA
2 ore
Dal nuoto al curling: come Pechino passa dalle Olimpiadi estive a quelle invernali
È la prima volta che la stessa città ospita le due versioni dei giochi. E le sfide non mancano.
Francia
5 ore
I francesi sequestrano una barca ai pescatori inglesi
Stretta sui porti: si annunciano controlli doganali più severi e divieto di sbarco del pescato
TAIWAN
8 ore
«Se Taiwan cade, la democrazia globale è a rischio»
Le parole della presidente Tsai Ing-wen a fronte di una tensione sempre altissima con Pechino e l'alleanza con gli Usa
NUOVA ZELANDA
11 ore
Neozelandesi stremati tornano a casa via mare
C'è chi non ne può più delle lunghe liste d'attesa, e ha affrontato dieci giorni di navigazione
MONDO
11 ore
Se «Facebook non vuole più essere Facebook»
Il colosso social prepara la svolta. Ne parliamo con Eleonora Benecchi, docente di Culture digitali dell'USI.
NORDEST EUROPEO
20 ore
Rubinetti russi agli sgoccioli in una Moldavia sempre più europea
Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi
MONDO
1 gior
Niente più fame nel mondo? Basterebbe il 2% del patrimonio di Elon Musk
Il direttore del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite invita i più ricchi del pianeta a «farsi avanti»
STATI UNITI
1 gior
Di cosa è morto Brian Laundrie? L'autopsia non dà una risposta
La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta
FOTO
ITALIA
1 gior
Perché un ciclone ha investito la Sicilia: «Il Mediterraneo è sempre più tropicale»
Cosa si pensa che ci sia dietro al nubifragio che ha devastato Catania e che potrebbe protrarsi fino al fine settimana
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile