La nuova torre della Scala di Mario Botta parte da una voragine
MicheleNovaga
ITALIA
26.04.21 - 18:260
Aggiornamento : 19:49

La nuova torre della Scala di Mario Botta parte da una voragine

Posata la prima pietra a pochi passi dal Duomo per il nuovo ambizioso progetto: «Abbiamo bisogno di sogni»

di Redazione
Michele Novaga

MILANO - A lavori ultimati a dicembre 2022, quell’enorme buco di 18 metri che affiora da via Verdi sul retro della Scala di Milano, sarà una nuova torre di 38 metri con sei piani fuori terra e 11 interrati, una passerella che la collega al teatro, una immensa sala prove per l'orchestra, una sala prove per il ballo, uffici.

La costruzione, che ricorda le torri medievali, permetterà anche di aumentare il palcoscenico che arriverà a una profondità di 64 metri. Un nuovo tassello per completare il progetto di ristrutturazione e modernizzazione del teatro d’opera più famoso al mondo avviato nel 2004 con la costruzione della torre scenica destinata a servizi come i camerini, sale prova, sartoria.

Anche questa volta il progetto è stato affidato all’architetto Mario Botta che oggi, calandosi nell’enorme scavo con caschetto da lavoro e gilet fosforescente, ha posato la simbolica prima pietra alla presenza delle autorità civili e religiose della città e della Regione e ai vertici del teatro con in prima fila il sovrintendente Dominique Meyer.

«Ho provato una grande emozione questa mattina - ha dichiarato l’architetto ticinese contento e soddisfatto per la nuova sfida scaligera- vedendo la profondità di questa particella di terreno. Il teatro si arricchisce con strumenti nuovi per mostrare l’essenza del teatro stesso e cioè il luogo dell’immaginario collettivo. La collettività ha bisogno di sogni, ha bisogno di immagini e questo è un atto molto importante perché fa sì che le nostre città si consolidino attraverso questo territorio di memoria di cui noi tutti non possiamo fare a meno».

17 milioni di euro il costo della palazzina finanziati con fondi propri del teatro e con la partecipazione di Regione Lombardia e Stato italiano. Il linguaggio architettonico della nuova costruzione è quello tipico dell'architetto ticinese: geometrie precise, alternanza di pieni e vuoti e cura nel rivestimento.

I piani sotterranei saranno in gran parte occupati da un unico spazio, la sala prove per l'orchestra, con una superficie di circa 310 metri quadri e alta 14 metri. Le dimensioni e l'altezza della sala, appositamente concepite dal punto di vista acustico con la consulenza del noto progettista acustico Yasuhisa Toyota, consentiranno di avere il miglior risultato musicale per le prove e di poter utilizzare tale ambiente anche come sala d'incisione.

Soddisfatto anche il sindaco di Milano Giuseppe Sala: «La Scala non sta solo subendo quanto accade ma sta cercando di rilanciare. Nella speranza che si possa presto tornare a ripopolare il nostro teatro, non stiamo perdendo tempo» ha dichiarato il primo cittadino.

Michele Novaga
Guarda le 3 immagini
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
59 min
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
3 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
6 ore
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
9 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
11 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
19 ore
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
22 ore
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
1 gior
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
SONDAGGIO
GERMANIA
1 gior
Niente stipendio ai No-vax in quarantena: «È corretto così»
La decisione tedesca è stata molto criticata ma il governo la difende: «Non deve pagare la società». Tu che ne pensi?
ITALIA
1 gior
Il Green pass passa, senza problemi, anche in Senato
Il decreto per l'introduzione dell'obbligo nelle scuole e sui mezzi di trasporto è stato approvato dal Senato
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile