Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Kira Yarmysh)
Alexei Navalny è stato condannato a 30 giorni di carcere.
RUSSIA
18.01.21 - 15:170
Aggiornamento : 15:47

Navalny condannato a una pena detentiva di 30 giorni

L'udienza è avvenuta all'interno della stazione numero 2 del dipartimento del ministero dell'Interno russo a Khimki

MOSCA - Il giudice del Tribunale del municipio di Khimki ha condannato l'oppositore Alexei Navalny a 30 giorni di arresto. Lo riporta Kira Yarmish su Twitter.

L'udienza è avvenuta all'interno della stazione numero 2 del dipartimento del ministero dell'Interno russo a Khimki. La richiesta è stata avanzata dalla sezione moscovita del Servizio Penitenziario Federale (FSIN).

Il 29 gennaio dovrebbe tenersi l'udienza sulla commutazione in pena effettiva dei tre anni e sei mesi di carcere comminati a Navalny nell'ambito del processo Yves Rocher (pena sinora sospesa in virtù della condizionale).

Navalny: «Scendete in piazza» - «Scendete in piazza, non per me ma per voi stessi, per il vostro futuro. Non abbiate paura». È l'appello lanciato da Alexey Navalny attraverso il suo canale NavalnyLive dopo l'arresto per 30 giorni.

«Di che cosa ha più paura quest'orco che sta sul gasdotto (Vladimir Putin, ndr), quei ladri che stanno nel bunker? Che la gente scenda in piazza. Perché è il fattore che non può essere ignorato, è l'essenza della politica», ha aggiunto Navalny nel suo video-appello.

«Politicizzazione della giustizia inaccettabile» - «L'Unione europea condanna la detenzione del politico dell'opposizione russa Alexei Navalny al suo rientro a Mosca il 17 gennaio e chiede il suo rilascio immediato», ha dichiarato in una nota l'Alto rappresentante Ue per la politica estera Josep Borrell. «La politicizzazione della giustizia è inaccettabile e i diritti dell'onorevole Navalny devono essere rispettati. Chiediamo inoltre alle autorità russe di rilasciare immediatamente tutti quei giornalisti e cittadini che sono stati arrestati al rientro di Navalny», precisa la nota.


 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BRASILE
28 min
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
8 ore
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
10 ore
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
13 ore
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
15 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
18 ore
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
1 gior
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
1 gior
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
1 gior
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
1 gior
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile