keystone-sda.ch / STR (CHRISTOPHE PETIT TESSON)
Medici Senza Frontiere intende denunciare il Prefetto della Polizia di Parigi per il violento sgombero di lunedì.
FRANCIA
25.11.20 - 12:230

Medici Senza Frontiere vuole denunciare il prefetto di polizia di Parigi

Le violenze durante lo sgombero del campo migranti in Place de la République sono state «accanite e inspiegabili»

PARIGI - Medici Senza Frontiere (MSF) intende denunciare il Prefetto della Polizia di Parigi, Didier Lallement, per «violenza intenzionale e danni ai beni dei migranti e delle associazioni arrecati durante lo sgombero di lunedì scorso a Place de la République», a Parigi: è quanto si legge in una nota diffusa dalla stessa Ong.

«Le équipes di MSF, presenti sul posto per assistere le circa 450 persone lasciate per strada dopo l'evacuazione del campo di Saint-Denis lo scorso 17 novembre, sono state testimoni di violenze accanite e inspiegabili», prosegue l'organismo in una nota. «Siamo estremamente scioccati dall'incomprensibile violenza della polizia contro i migranti che chiedevano il diritto a un alloggio dignitoso e forme di sostegno. Non c'è alcuna volontà politica nel trovare una soluzione per chi è costretto a vivere in strada, solo la volontà di disperdere queste persone con la forza» dichiara Corinne Torre, responsabile dei progetti di MSF in Francia.

I 450 migranti, insieme a esponenti politici, avvocati e associazioni, si erano radunati a Place de la République per chiedere una sistemazione per queste persone, già vessate dalla polizia e costrette a vagare per la città dopo l'evacuazione del campo di Saint-Denis. Dopo la brutale confisca di tende e coperte, i migranti e alcuni loro sostenitori sono stati prima circondati da numerosi agenti di polizia e poi assaliti, dispersi con granate e infine inseguiti lungo le strade per diverse ore. Diverse persone sono state intimidite, molestate e ferite dalle forze di sicurezza che hanno utilizzato proiettili di gomma, gas lacrimogeni e manganelli. «MSF chiede al governo e al ministero dell'interno di porre fine alle oppressioni contro i migranti in strada e di garantire loro una sistemazione dignitosa e duratura, tanto più urgente nei periodi invernali e mentre è in corso la pandemia di Covid-19x.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
16 min
Una buona parte di quelli che stanno investendo nei Bitcoin non sanno cosa siano
Uno su tre non ne ha proprio idea, e più dell 80% non ne è davvero sicuro. Ma allora perché tutti ne comprano?
ISLANDA
22 min
Più di 18'000 terremoti in una settimana, si attende un'eruzione
«Ormai ho perso il conto di quante scosse ho sentito» ci racconta l'appassionato di geologia Marco di Marco
AUSTRALIA
1 ora
17enne ucciso da una cubomedusa
Nonostante il trasporto d'urgenza in ospedale, il giovane è spirato dopo qualche giorno
NUOVA ZELANDA
1 ora
Violenta scossa in Nuova Zelanda, ora si teme per l'onda di tsunami
Il sisma di grado 7.2 ha svegliato tutta l'isola nella notte. Le autorità: «Chi è sulle coste si sposti in alto»»
REGNO UNITO
3 ore
«Monopolio» nell'App Store? Apple di nuovo nei guai
Un'indagine è stata aperta dall'autorità di antitrust britannica
ITALIA
4 ore
Da mezzanotte la Lombardia sarà "arancione scuro"
L'ordinanza è stata firmata dal Presidente della Regione Attilio Fontana
CINA
4 ore
Curare il Covid con la medicina tradizionale cinese? Pechino ci crede
Approvati 3 farmaci per trattare i sintomi e che sarebbero già stati utilizzati durante le prime fasi della pandemia
UNIONE EUROPEA
6 ore
L'Europa (infine) pensa allo Sputnik
Al via la revisione del siero russo da parte dell'Agenzia europea per i medicinali
REGNO UNITO
6 ore
Netflix: «Sempre più film usciranno in contemporanea al cinema e in streaming»
Lo prevede il direttore operativo della piattaforma. Le sale: «Dopo un anno a casa, la gente vuole il grande schermo».
FOTO
ITALIA
7 ore
Irrequieto Etna, dà spettacolo anche di notte con una fontana di lava e lapilli
Il vulcano è in (più o meno quieta) attività da febbraio ma, la scorsa notte, ha deciso di farsi sentire
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile