Immobili
Veicoli
ARCHIVIO KEYSTONE
Primi indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla mancata zona rossa in Val Seriana.
ITALIA
23.10.20 - 06:300

Mancata zona rossa in Val Seriana: ci sono i primi indagati

Acquisito il contenuto del telefono dell'assessore al Welfare lombardo Gallera

BERGAMO - La procura di Bergamo ha iscritto nel registro degli indagati Luigi Cajazzo, ex direttore generale della sanità della Regione Lombardia, il suo vice dell'epoca Marco Salmoiraghi e la dirigente Aida Andreassi. Il fascicolo è quello aperto per far luce sulla mancata dichiarazione della zona rossa in Val Seriana tra il 3 e il 7 marzo. 

I tre sono accusati di epidemia colposa: i magistrati pensano che il mancato provvedimento abbia fatto esplodere i contagi di coronavirus nella provincia di Bergamo. Si vuole chiarire anche il perché della chiusura e riapertura nel giro di poche ore, il 23 febbraio, del pronto soccorso dell'ospedale di Alzano Lombardo, dove erano stati scoperti i primi contagi nel territorio poi martoriato dalla pandemia. Altri due indagati sono Francesco Locati e Roberto Cosentina, rispettivamente direttore della Asst di Seriate e direttore sanitario di Asst Bergamo Est. 

La Guardia di Finanza ha poi acquisito il contenuto del telefono dell'assessore al Welfare Giulio Gallera, che non è indagato. Tutte le chat tra febbraio e giugno sono state copiate.

Il Comitato Noi Denunceremo, che si batte per ottenere giustizia per le vittime e le loro famiglie, commenta: «Siamo contenti che la Procura abbia preso sul serio la nostra richiesta di verità che è la richiesta di tutti i familiari delle vittime. Abbiamo sempre avuto fiducia nella giustizia, ora ne abbiamo ancora di più».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
«Nel Donbass è l'inferno, non è un'esagerazione»
Sono le parole del presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso rivolto alla nazione
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Più di un milione di rifugiati ucraini sono tornati a casa
Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino nel Regno Unito. «Sono frustrati dal crescente disagio»
UCRAINA
8 ore
Chernobyl: «Hanno spento il sistema di monitoraggio delle radiazioni»
Nella zona di esclusione è stata registrata una perdita superiore a 2,5 miliardi di grivnie ucraine
ITALIA
11 ore
«Ho provato a fermare la macchina, ma non ci sono riuscita»
Il racconto di madre e figlio dopo la tragedia avvenuta nel cortile dell'asilo "Primo maggio", in cui un bambino è morto
FINLANDIA
15 ore
«È così vivere con un vicino grande e aggressivo»
In un'intervista in occasione della sua visita italiana, la premier finlandese ha raccontato il suo punto di vista
RUSSIA
18 ore
Peresvet e Zadira, cosa sappiamo delle armi laser di Mosca
Che funzione hanno? Come vengono impiegate? Sono state schierate nella guerra in corso in Ucraina? Facciamo il punto
FOTO
GERMANIA
19 ore
Spari in una scuola tedesca, un ferito grave
L'autore del gesto sarebbe già stato fermato dalla polizia
MONDO
20 ore
Nel mondo ci sono 38 milioni di sfollati interni
Fuggono da guerre, violenze e dai cataclismi naturali, compresi quelli provocati dai cambiamenti climatici
QATAR
1 gior
«La FIFA risarcisca i lavoratori per almeno 440 milioni»
Amnesty International chiede alla FIFA di risarcire chi ha subito violazioni dei diritti umani, e anche garanzie future
REGNO UNITO
1 gior
Il vaccino dopo il virus, per scongiurare il Long Covid
Secondo un ampio studio una dose in seguito all'infezione riduce del 13% il rischio di sintomi di lunga durata
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile