Keystone
AUSTRALIA
05.07.20 - 23:300

Il coronavirus continua a far paura in Australia, in isolamento nove palazzi popolari

Lo Stato di Victoria è la regione più colpita. Il premier spiega i possibili motivi

MELBOURNE - L'incubo coronavirus torna a far nuovamente paura in Australia. Dopo un primo momento di ottimismo in seguito alle misure intraprese per contrastare l'epidemia, alcune località hanno fatto registrare nuovamente un'impennata di casi. 

Le autorità hanno così deciso di mettere 300'000 persone nuovamente in lockdown a Melbourne a partire dal primo luglio e per almeno un mese. I residenti possono uscire solamente per fare la spesa, per motivi legati alla salute o per recarsi al lavoro qualora non fosse possibile farlo da casa. 

Lo Stato di Victoria, il più colpito dall'aumento d'infezioni, continua a far registrare una settantina di nuovi casi al giorno. Casi che si concentrano soprattutto nei quartieri popolari costituiti da grandi palazzoni. Ed è proprio qui che è intervenuto il premier dello Stato di Victoria Daniel Andrews, decidendo di mettere in totale lockdown ben nove palazzi, promettendo sostegno ai circa 3'000 residenti. «Per gli abitanti colpiti ho un messaggio: non si tratta di una punizione, ma di protezione». 

Ma perché proprio a Melbourne si è verificato l'aumento maggiore di casi di coronavirus? Stando ad Andrews, l'origine di molte infezioni proverrebbe dai lavoratori che supervisionavano le quarantene all'interno degli hotel, e che hanno infranto a loro volta le regole. Ma esistono anche altri fattori che hanno contribuito all'aumento dei casi, come la scarsa comunicazione tra i servizi sanitari e le comunità d'immigrati nei quartieri popolari. 

Stando ai dati pubblicati dalla Johns Hopkins University, in totale in Australia sono stati registrati 8'449 casi e 104 morti. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SINGAPORE
39 min
«Un momento storico per l'industria della carne»
I bocconcini di pollo dell'azienda Eat Just potrebbero avere un risvolto fondamentale
ITALIA
3 ore
«Ci aspettavamo più coordinamento con la Svizzera»
Verso il nuovo Dpcm, che blinderà il Natale italiano. Le parole del senatore Alessandro Alfieri
AUSTRIA
3 ore
Natale: pattuglie di polizia nei centri commerciali
La misura è stata decisa per evitare «giornate di caos» nel corso dello shopping natalizio
BELGIO
5 ore
Una cartella clinica in vendita a 1 euro
Sul dark web si trovano in vendita dati identificativi, carte d'identità, carte di credito e cartelle cliniche
REGNO UNITO
6 ore
«Primi col vaccino grazie alla Brexit»
Lo sostiene Matt Hancock, il ministro della Sanità: «L'Ue si muove più lentamente»
FRANCIA
7 ore
A sciare in Svizzera? Al ritorno tocca la quarantena
Il primo ministro: «Gli svizzeri non si orientano verso una chiusura, ma l'azione diplomatica continua».
FOTO
CINA
8 ore
I giovani leader delle proteste di Hong Kong condannati al carcere
La pena più pesante al 24enne Joshua Wong a cui sono toccati 13 mesi di detenzione. Ma i tre rischiavano l'ergastolo
REGNO UNITO
9 ore
Regno Unito: il vaccino di Pfizer disponibile da settimana prossima
Via libera questa mattina dalle autorità, e ora si prospetta la sfida di una vaccinazione nazionale di massa
ITALIA
9 ore
In Italia si prospetta un Natale blindato
Oggi al vaglio del Parlamento il Dpcm sulle Feste da linea durissima, vietato uscire dal Comune dal 20 dicembre
GERMANIA
10 ore
Instabile e alcolizzato: l'identikit dell'uomo che ha falciato la folla
I vicini raccontano alcuni dettagli della vita del 51enne
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile