Depositphotos (ksyusha_yanovich.mail.ru)
STATI UNITI
02.07.20 - 20:510

Se le extension per i capelli arrivano dai campi di lavoro cinese

E sono fatte con veri capelli umani. Massiccio sequestro da parte delle autorità di New York

NEW YORK - I funzionari dell'US Customs and Border Protection hanno sequestrato 13 tonnellate di prodotti per capelli nei porti di New York e New Jersey che sarebbero stati fabbricati dai musulmani detenuti nei campi di lavoro forzato nello Xinjiang, in Cina. Si tratta - secondo i media Usa - di estensioni realizzate con capelli umani e altri prodotti per un valore stimato di circa 800 mila dollari.

«La produzione di questi beni costituisce una violazione dei diritti umani molto grave, e il sequestro ha lo scopo di inviare un messaggio chiaro e diretto a tutti coloro che cercano di fare affari negli Stati Uniti, ossia che le pratiche illecite e disumane non saranno tollerate nelle catene di approvvigionamento» ha spiegato Brenda Smith, vice commissario dell'Ufficio del commercio del Customs and Border Protection.

È la seconda volta quest'anno che la dogana Usa ha eseguito un ordine di sequestro sulle spedizioni di prodotti per capelli dalla Cina, basandosi sul sospetto che vengano prodotti in violazione dei diritti umani.

Rushan Abbas, attivista americano uiguro la cui sorella è scomparsa in Cina quasi due anni fa e si ritiene che sia rinchiusa in un campo di detenzione, ha detto che le donne che usano le estensioni dovrebbero pensare a quale potrebbe essere l'origine di questi prodotti.

«È straziante per noi - ha affermato - Voglio che la gente pensi alle persone in schiavitù. Mia sorella è seduta da qualche parte costretta a fare cosa, estensioni di capelli?».

Le spedizioni sequestrate sono state inviate da esportatori che si trovano nella regione dello Xinjiang, nella parte occidentale della Cina, dove negli ultimi quattro anni il governo ha arrestato circa un milione di minoranze etniche turche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 ora
Ridurre l'imposta di culto per tamponare l'emorragia di giovani fedeli?
La proposta arriva dal presidente delle Chiese evangeliche tedesche. Sia cattolici sia evangelici, però sono scettici.
BIELORUSSIA
12 ore
Exit poll: Lukashenko vicino all'80%
Seggi chiusi e alta tensione nella capitale bielorussa. La polizia ha chiuso piazza dell'Indipendenza
LIBANO
16 ore
A Beirut servono subito 66 milioni di dollari
La cifra servirà a sostenere nell'immediato le strutture sanitarie e i rifugi d'emergenza
FOTO
MAURITIUS
18 ore
Assistenza da Tokyo per la "marea nera"
La petroliera, lunga 300 metri, si è incagliata il 25 luglio. Il 6 agosto ha iniziato a perdere carburante
BIELORUSSIA
21 ore
Bielorussia al voto: si teme per la sicurezza della rivale di Lukashenko
Svetlana Tikhanovskaya non ha trascorso la notte nel proprio appartamento. Fermati diversi suoi collaboratori.
STATI UNITI
21 ore
Crisi? Buffett ha guadagnato 26 miliardi
L'oracolo di Omaha ha aumentato di non poco il patrimonio negli ultimi mesi. Grazie ad Apple, e nonostante il Covid
STATI UNITI
23 ore
Gli USA sforano i 5 milioni di casi e Trump vara nuovi aiuti per l'emergenza Covid
Che sta già diventando uno strumento per fare campagna elettorale: «Se sarò rieletto, tagli alle tasse permanenti»
FOTO
LIBANO
23 ore
730 feriti per le proteste a Beirut, morto anche un agente
La rabbia contro l'establishment dopo lo scoppio ha portato a un sabato di violenze
REPUBBLICA CECA
1 gior
A fuoco il condominio, muoiono 11 persone
Tra le vittime anche tre bambini. Alcuni per sfuggire alle fiamme si sono lanciati dalla finestra
MONDO
1 gior
Coronavirus: in Europa si parla ormai di seconda ondata
A Parigi tutti con la mascherina nei luoghi più frequentati, in parchi e strade commerciali.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile