Immobili
Veicoli
Appelli di restare a casa non ascoltati? Si valuta il divieto assoluto delle attività all'aperto
keystone-sda.ch (ANSA/CLAUDIO PERI)
L'Italia valuta misure più drastiche per impedire la diffusione dei contagi.
ITALIA
18.03.20 - 15:120
Aggiornamento : 15:48

Appelli di restare a casa non ascoltati? Si valuta il divieto assoluto delle attività all'aperto

Uno studio ipotizza che le polveri fini abbiano accelerato la diffusione dell'infezione in Pianura Padana

Il presidente lombardo Fontana minaccia un inasprimento delle misure

ROMA - «Credo che nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività all'aperto». Lo ha detto il ministro italiano dello Sport, Vincenzo Spadafora, intervistato dal Tg1 sulle misure anti Coronavirus.

«Abbiamo lasciato questa opportunità perché ce lo consigliava anche la comunità scientifica. Ma se l'appello di restare a casa non sarà ascoltato saremo costretti anche a porre un divieto assoluto», ha spiegato.

Fontana minaccia le misure forti - «Purtroppo i numeri del contagio non si riducono, continuano a essere alti. Fra poco non saremo più nelle condizioni di dare una risposta a chi si ammala». Lo ha dichiarato il presidente della Lombardia Attilio Fontana, chiedendo a tutti di restare a casa. «Amici io lo sto dicendo in modo educato, ma fra un po' bisognerà cambiare il tono perché se non la capite con le buone bisogna essere un pò più aggressivi anche nel farvela capire. Non vi stiamo chiedendo un sacrificio così, ma per salvare delle vite umane. Ogni uscita di casa è un rischio per voi e per gli altri». Fontana non esclude un inasprimento delle misure. «Per adesso ve lo chiediamo con la consueta tranquillità ma, se si dovesse andare avanti, chiederemo al governo anche le maniere forti».

Coronavirus e polveri fini - Le polveri sottili «accelerano la diffusione dell'infezione» da nuovo coronavirus, nel Nord Italia e in particolare nella Pianura Padana. È quanto emerge da uno studio della Società italiana di medicina ambientale (Sima) con le Università di Bologna e Bari.

Esaminati i dati relativi a tutte le centraline di rilevamento sul territorio italiano, insieme ai casi di contagio riportati dalla Protezione Civile: «Alte concentrazioni di polveri fini a febbraio in Pianura Padana hanno esercitato un'accelerazione anomala alla diffusione virulenta dell'epidemia», rileva lo studio. Secondo i ricercatori le polveri sottili «stanno veicolando il virus».

In Pianura Padana, «si sono osservate le curve di espansione dell'infezione che hanno mostrato accelerazioni anomale, in evidente coincidenza, a distanza di 2 settimane, con le più elevate concentrazioni di particolato atmosferico, che hanno esercitato un'azione di boost, cioè d'impulso alla diffusione virulenta dell'epidemia», sottolinea Leonardo Setti, ricercatore del dipartimento di Chimica dell'Università di Bologna. Che spiega: «Le alte concentrazioni di polveri registrate nel mese di febbraio in Pianura Padana hanno prodotto un'accelerazione alla diffusione del COVID-19. L'effetto è più evidente in quelle province dove ci sono stati i primi focolai».

Le polveri sottili, afferma Gianluigi de Gennaro, ricercatore al dipartimento di Biologia dell'Università di Bari, «stanno veicolando il virus. Più ce ne sono, più si creano autostrade per i contagi. È necessario ridurre al minimo le emissioni, sperando in una meteorologia favorevole».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CANADA
53 min
Si aggira con un fucile vicino a una scuola, ucciso dagli agenti
Ampio dispiegamento di polizia quest'oggi a Toronto: un uomo armato ha creato il panico
STATI UNITI
1 ora
Il marito dell'insegnante eroica è morto «dal troppo dolore»
Un attacco cardiaco ha stroncato il marito di Irma García, a soli due giorni dalla sparatoria
UCRAINA:SEGUI IL LIVE
LIVE
Ecco i "bestioni" statunitensi diretti verso Kiev
Biden starebbe preparando l'invio di alcuni MLRS (lanciarazzi multipli) all'Ucraina
MONDO
2 ore
Se il riscaldamento globale ti raggela la camera da letto
L'aumento delle temperature potrebbe avere un'influenza sulla riproduzione della specie umana. L'allarme degli esperti
VERBANIA
11 ore
Errori umani e una fune vecchia
L'inchiesta tecnica sulla tragedia del Mottarone ha portato i primi risultati, a un anno dall'evento
UCRAINA
12 ore
A Mariupol i bambini vengono "de-ucrainizzati"
La denuncia di Kiev: nella città conquistata dai russi è partita la propaganda di massa, anche nelle scuole
UCRAINA
14 ore
I destini paralleli delle fabbriche-bunker in Ucraina
Prima la Azovstal a Mariupol, ora la Azot di Severodonetsk
PERÙ
17 ore
Violenta scossa di terremoto in Perù: magnitudo 7.2
La popolazione è scesa in strada temendo scosse di assestamento
STATI UNITI
17 ore
«È morta a 10 anni, cercando di salvare i suoi compagni»
Mentre si ricostruiscono le azioni dell'omicida di Uvalde, il dolore dei famigliari delle vittime rimbomba nel mondo
INDIA
20 ore
Cinque ore bloccati sull'aereo, senza nessuna informazione
L'ira dei passeggeri che ieri dovevano volare con SpiceJet: «Ci hanno detto solo che c'era un server rotto»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile