keystone
MESSICO
15.09.19 - 19:430

Orrore in Messico, almeno 44 cadaveri smembrati in un pozzo

Ilnumero è destinato a crescere. Prima di essere sotterrati i corpi sono stati fatti a pezzi e le autorità li hanno dovuti ricomporre

CITTÀ DEL MESSICO - È sempre più cruenta la guerra tra bande rivali del narcotraffico in Messico: le autorità dello Stato di Jalisco (sudovest) hanno scoperto in un pozzo in aperta campagna - nel comune di Zapopan, alle porte di Guadalajara - i resti umani di quelli che potrebbero essere centinaia di cadaveri: il condizionale è d'obbligo perché prima di essere sotterrati i corpi sono stati fatti a pezzi e finora le autorità ne hanno ricomposti solo 44.

I media messicani lo hanno già ribattezzato 'el pozo de los horrores', ovvero il pozzo degli orrori, ma si tratta a tutti gli effetti di una fossa comune, profonda una ventina di metri.

La scoperta è stata fatta il tre settembre scorso, ma gli scavi sono finiti solo adesso. I resti umani erano stati messi in sacchi neri per i rifiuti: giorno dopo giorno, la polizia ne ha estratti a decine - 14 solo nella giornata conclusiva - e alla fine ne sono stati rinvenuti ben 119.

Molti dei sacchi non sono stati ancora aperti, ha fatto sapere l'Istituto di scienze forensi di Jalisco, aggiungendo che il numero dei corpi è destinato a salire e che finora nessun cadavere è stato identificato. Nei sacchi "abbiamo trovato teste, torsi, arti e altri resti umani", ha detto il coordinatore del Gabinetto per la Sicurezza dello Stato, Macedonio Tamez Guajardo. Il procuratore esecutivo per le indagini criminali, Luis Joaquín Méndez, ha precisato che non è stato trovato neanche un corpo intatto. Da parte sua, la Procura Generale di Jalisco ha annunciato che per l'identificazione ci vorranno mesi poiché si dovrà lavorare sul Dna dei resti.

Secondo l'organizzazione Famiglie unite per i nostri scomparsi di Jalisco (Fundej), si tratta della più grande fossa comune mai scoperta nello Stato. I dati forniti dalla Commissione nazionale per le ricerche delle persone scomparse parlano di 78 fosse comuni trovate tra il primo dicembre 2018 e il 14 agosto di quest'anno: nel solo Stato di Jalisco ne sono state trovate 15 dall'inizio del 2019, con un totale di almeno 107 cadaveri.

La scoperta segue quella dell'inizio di agosto, altrettanto macabra, di 19 corpi mutilati - e alcuni crivellati di proiettili - a Uruapan, nello Stato di Michoacán, circa 400 km a ovest di Città del Messico: nove dei cadaveri erano stati appesi ad un ponte, seminudi, come avvertimento alle bande rivali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GIAPPONE
25 min
Il Giappone pagherà parte delle spese solo ai viaggiatori nazionali
Le informazioni circolate nelle scorse ore sono state rettificate dall'Agenzia del turismo
REGNO UNITO
44 min
EasyJet vuole tagliare il 30% della forza lavoro
Le trattative con i dipendenti e le parti sociali inizieranno nei prossimi giorni
STATI UNITI
1 ora
Accusa ingiustamente un afroamericano: licenziata
Il video della scena è diventato virale e ha avuto conseguenze pesanti sulla vita della donna
STATI UNITI
2 ore
Boeing annuncia la ripresa della produzione del 737 Max
Non è ancora noto se la Federal Avion Administration sia vicina a concedere l'autorizzazione sulla sicurezza
ITALIA
4 ore
Una strage che oggi sarà commemorata nel silenzio
Quella di Piazza della Loggia di Brescia di cui oggi ricorre un 46esimo toccato dal Covid-19
MONDO
9 ore
In crociera con il Covid-19, l'81% non aveva sintomi
Secondo gli studiosi, la prevalenza dell'infezione sulle navi è stata probabilmente «sottostimata in modo significativo»
STATI UNITI
12 ore
Lo spazio può attendere
A dieci minuti dal lancio la decisione di annullare tutto per le condizioni meteo sfavorevoli. Ma è tutto solo rimandato.
ARGENTINA
12 ore
Il pappagallo ripete le ultime parole della padrona prima di essere uccisa
La frase verrà considerata come prova durante il processo. Dietro le sbarre si trovano già due suoi coinquilini
FOTO
BRASILE
15 ore
Centinaia di nuove tombe per le vittime del Covid
Le immagini riprese dall'alto del campo di Vila Formosa. La città di San Paolo è la più colpita nel Paese sudamericano
DANIMARCA
17 ore
Rilasciati in mare 35 miliardi di litri di acque di scarico non filtrate
La notizia shock arriva da Copenhagen, città leader nella lotta al cambiamento climatico
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile