COREA DEL SUD
19.07.19 - 07:120

Si dà fuoco davanti all'ambasciata giapponese a Seul

L'uomo, 70 anni, è stato subito soccorso e portato in un ospedale

SEUL - Un uomo si è dato fuoco davanti all'ambasciata giapponese a Seul, in un clima sociale esasperato dalle crescenti dispute commerciali tra la Corea del Sud e il Giappone.

La polizia ha affermato che l'uomo, di circa 70 anni, si è dato fuoco all'interno della sua auto parcheggiata di fronte a un edificio che ospita l'ambasciata giapponese. È stato subito soccorso e portato in un ospedale. Non sono state fornite informazioni sulle sue condizioni ma secondo i media locali non sarebbe cosciente. Ignoto anche il movente della sua azione.

I legami tra Seul e Tokyo sono precipitati al loro punto più basso da quando il Giappone ha rafforzato i controlli sulle esportazioni di alcuni materiali high-tech. La polizia dice che nella macchina dell'uomo sono stati trovati materiali infiammabili sospetti.

Si inaspriscono i rapporti diplomatici - Il governo di Tokyo ha convocato l'ambasciatore coreano in forma di protesta dopo il rifiuto di Seul a formare una corte di arbitrato internazionale per la vicenda dei risarcimenti di guerra durante l'occupazione giapponese, che vede i due Paesi contrapposti da settimane.

La Corea del Sud aveva tempo fino a mezzanotte per rispondere alle richieste di Tokyo per la composizione di una giuria di tre nazioni, nel tentativo di trovare una soluzione alle dispute derivanti dall'accordo bilaterale siglato nel 1965, attraverso il quale il Giappone si impegnava a versare 300 milioni di dollari in sussidi, e fino a 200 milioni di prestiti per l'eventuale insorgere di questioni giudiziarie ed eventuali interessi privati dei cittadini.

Tokyo adesso considera di rivolgersi alla Corte Internazionale di Giustizia. Il Giappone ha occupato la penisola coreana nel 1905, che è diventata a tutti gli effetti una colonia del Paese del Sol Levante nel 1910, fino al termine del secondo conflitto mondiale, con la sconfitta dell'esercito imperiale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ROMANIA
1 ora
Mafia del legno: aggredita troupe di Netflix
L'episodio è accaduto qualche settimana fa durante le riprese, ma è stato raccontato alla stampa solo in questi giorni da Gabriel Paun
FRANCIA
3 ore
Ceva Logistics, aperta la sede centrale a Marsiglia
L'azienda è stata acquisita dall'armatore francese CMA CGM
VIDEO
ITALIA
3 ore
Venezia: raggiunti i 154 cm
Alto il valore anche a Burano dove la marea ha raggiunto i 149 centimetri e a Chioggia con 146
AUSTRALIA
6 ore
Atterrato a Sydney il primo volo non-stop da Londra
Un viaggio record quello del Boeing 787-9 per la durata ma anche per la distanza percorsa, 17'800 km
IRAN
7 ore
L'Iran raziona il petrolio e aumenta i prezzi
Le entrate serviranno per aumentare i sussidi ai bisognosi, stimati in 18 milioni di persone
STATI UNITI
8 ore
Minaccia di sparare ai suoi allievi: insegnante arrestata
La donna insegnava in una scuola media dello stato di Washington e ora si trova in congedo amministraivo
ITALIA
18 ore
Condannati a 12 anni i carabinieri che pestarono Cucchi: «Forse ora riposerà in pace»
Due militari sono stati riconosciuti colpevoli di omicidio preterintenzionale. La sentenza arriva a 10 anni dal decesso
CINA
20 ore
Allianz, "la straniera" in Cina
La compagnia assicurativa ha ricevuto il via libera dall'apposita commissione bancaria e assicuratrice
FOTO
STATI UNITI
20 ore
16enne spara a scuola, due morti
È accaduto a Santa Clarita, in California. Due persone sono in gravi condizioni. L'aggressore è stato arrestato ed è ferito
ITALIA
21 ore
«Venezia fa acqua da tutte le parti», la rete si riempie di odio
A messaggi di affetto e solidarietà per la catastrofe che ha colpito la Laguna si aggiungono gli sfoghi di chi ne ha approfittato per criticare la gestione della Serenissima
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile